Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI     VIDEO

1a CAT. - UNIVERSAL ROSETO squadra del momento

A cura di Luca Salini

Dopo la quarta giornata di campionato, l’Universal Roseto guida a punteggio pieno la classifica del girone D di prima categoria a pari merito con il Casoli di Atri. I dirigenti della compagine rosetana mantengono ben saldi i piedi per terra, ma è innegabile che essa sia tra le favorite per la promozione. Abbiamo sentito il Team Manager Giorgio Di Giandomenico.

Sappiamo che il Presidente Caporaletti ti ha fortemente voluto per fare il salto di qualità. Un motivo di grande orgoglio…

È stato un grande motivo di soddisfazione in quanto significa che, a dispetto delle malelingue, quello che ho fatto è stato apprezzato da chi capisce di calcio e questa chiamata mi ha riempito d'orgoglio.

Che ambiente e che situazione hai trovato a Roseto?

Ho trovato un ambiente pulito composto da gente pura che vive il calcio, proprio come me, ed ha voglia di fare bene.

Siete primi in classifica a punteggio pieno con miglior attacco e miglior difesa con il capocannoniere. Ora non potete più nascondere le vostre ambizioni di primato.

Dopo 4 giornate ancora è presto per fare un bilancio. Il nostro obiettivo minimo è raggiungere i playoff, come detto anche dal Presidente, quindi non ci siamo mai nascosti. Vincere non è mai facile.

Un commento sulla netta vittoria casalinga di domenica contro il Cellino?

Innanzitutto vorrei fare i complimenti all'avversario, cosa che faccio sempre, perché il Cellino è una bella squadra con un'idea di gioco. Il primo tempo abbiamo sofferto perché si sono chiusi bene poi, dopo l’1 a 0 nostro, è stato tutto più facile per noi in quanto si sono dovuti aprire. Ripeto che non sarà facile fare i punti con loro come ho già detto sull'Insula Falchi.

Facciamo un passo indietro. Sei stato grande artefice dei successi del Torricella calcio con una promozione sfumata solo all’ultimo. Che ricordo hai di questa incredibile avventura?

I due anni a Torricella parlano per me ed ho ancora l’amaro in bocca per la promozione persa nei minuti di recupero. Ho un ricordo brutto per colpa di chi è entrato dopo che ha detto molte falsità sul mio conto, senza sapere la verità. Alla fine è venuta fuori ma sono stati mesi difficili per una persona seria come me. Ho ricevuto critiche pesantissime ma io ero solo un DS e non ero a conoscenza di nulla che non era nelle mie mansioni. Alla fine il tempo è galantuomo e tutto viene a galla.

Dopo un mercato condotto ad alta intensità, hai portato all’Universal Roseto Jonathan Nepa, la ciliegina sulla torta…

Su Nepa io ho dato una mano visto l’ottimo rapporto che abbiamo avuto scorso anno, come con tutti i giocatori del resto. Se fossi venuto a maggio qui, e mister e DS erano d'accordo, penso che mi avrebbero seguito molti giocatori.

Il girone D di prima categoria è molto competitivo e ostico. A tuo giudizio quali sono le squadre meglio attrezzate per la promozione diretta e i playoff?

Le squadre attrezzate a mio avviso sono Casoli, Castagneto, Castrum Silvi, Insula Falchi, Atletico Lempa e Lions Villa. Poi a dicembre molto dipenderà anche dal mercato e da quante squadre possono rinforzarsi.

Domenica vi attende la difficile trasferta contro i Lions Villa. Che partita ti aspetti?

Domenica mi aspetto una partita difficile, come tutte, contro una squadra che non merita la classifica che ha ed è allenata da un ottimo allenatore come Di Giulio.  Se si guarda la classifica, la domenica ci si può far male seriamente. Rispetto di tutti ma paura di nessuno.

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 09/10/2023
Tempo esecuzione pagina: 0,03955 secondi