Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI     VIDEO

1a D - L'INSULA non si ferma piu

A cura di Luca Salini

La cura “Muscarà” sta dando i suoi frutti: l’Insula, infatti, è tornata in piena zona playoff e con 13 punti in 5 partite si candida seriamente per ottenere un posto agli spareggi promozione.

Abbiamo sentito l’artefice numero uno di questa improvvisa e straordinaria risalita in classifica: il Mister Gianluca Muscarà, che ha assunto a dicembre la guida tecnica della squadra.

Mister Muscarà, dopo la vittoria di domenica contro il Nepezzano vi siete portati in piena zona playoff. Uno scenario inaspettato un mese fa…

Un mese fa dovevamo tirarci fuori dalle zone basse di classifica, con la vittoria di ieri in parte lo abbiamo fatto, ma dobbiamo mantenere lo stesso atteggiamento, bastano poche partite per tornare dov'eravamo. Dobbiamo continuare con umiltà di partita in partita.

Nelle ultime 5 partite avete raccolto tredici punti. E’ scattato qualcosa nella sua squadra al suo arrivo sulla panchina?

Non so se sia scattato qualcosa nei giocatori, sicuramente avevano bisogno di riprendere fiducia nei propri mezzi, ho cercato di tirare fuori le loro qualità (che ci sono) mettendoli nelle condizioni che io ritenevo e ritengo migliori per farli rendere al meglio, cercando di coinvolgere tutti. Subentrare, è la seconda volta che mi capita, non è mai facile.

Domenica scorsa avete anche espugnato il difficile campo di Silvi. Se l’aspettava?

Silvi è una squadra forte, allenata da Di Marzio un allenatore che conosce tutti i giocatori ed ha fatto sempre la differenza come tecnico. Ovviamente non vado mai in campo pensando di non poter vincere e soprattutto non lo trasmetto alla squadra, sono convinto che possiamo fare risultato con tutti se manteniamo lo spirito che abbiamo adesso, dove i primi difensori sono gli attaccanti, ma se cominciamo a mettere presunzione allora torneremo a fare fatica.

Durante la finestra di mercato invernale quali operazioni avete portato a termine?

Praticamente non abbiamo fatto operazioni di mercato, nonostante gli sforzi fatti dalla società è sempre difficile fare mercato a dicembre, anzi abbiamo perso qualche giocatore ma, come dissi ai ragazzi, i migliori acquisti dovevano essere loro alzando le prestazioni personali, visto che a mio avviso potevano fare di più.

Mister, lei ha allenato in categorie superiori. Che giudizio dà a livello tecnico-tattico del campionato di prima categoria girone D?

Sono poche le partite per dare un giudizio in un campionato che non conoscevo, più si sale di categoria ed ovviamente più il livello tecnico si alza. Comunque ci sono anche qui giocatori di categoria superiore ed allenatori organizzati che rendono le partite difficili.

Il Varano sembra lanciatissimo ormai. A suo giudizio quali sono le squadre più attrezzate per raggiungere i playoff?

Chi guarda da fuori vede un Varano lanciatissimo ma vincere è sempre difficile, nel calcio bisogna prima arrivare all’obiettivo, poi si può dire che è stato facile. Per i playoff il Castagneto penso sia l’unica che possa dare fastidio al Varano, mentre da Castrum a Silvi ci sono tutte a giocarsi i playoff.

La sorpresa la delusione del campionato a suo avviso?

Io credo che in linea di massima la classifica rispecchi i reali valori, poi ci sono talmente pochi punti di distacco da Castrum a Silvi che dare giudizi negativi adesso mi sembra troppo affrettato, in poche partite può cambiare la classifica.

Domenica prossima vi attende lo scontro diretto esterno contro il Sant’Omero Palmense. Le sue sensazioni e aspettative?

Affrontiamo una squadra forte, sicuramente ben organizzata e ben allenata conoscendo il valore del tecnico Nardini, ma siamo consapevoli che possiamo fare risultato.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 06/02/2023
Tempo esecuzione pagina: 0,23060 secondi