Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI     VIDEO

Mister PIERANTOZZI pronto a ripartire

A cura di Luca Salini

Dopo l’esonero dalla panchina dell’Atletico Giulianova, Mister Gianluca Pierantozzi ha smaltito la delusione e si dice pronto ad intraprendere una nuova esperienza.

“La mia avventura a Giulianova – dice Pierantozzi - è finita dopo la trasferta di Isola del Gran Sasso. La stagione stava andando secondo gli obiettivi prefissati ad inizio anno dalla società, che però a malincuore ha deciso di cambiare allenatore per dare una scossa alla squadra e cercare di fare qualcosa in più. A Giulianova mi sono trovato molto bene sia con i giocatori che con la società che ringrazio per l'occasione che mi ha concesso”.

Quanto alle motivazioni alla base di un inizio di stagione difficile, le parole del Mister non lasciano dubbi. “La squadra veniva da due campionati vinti (terza categoria e seconda categoria) e forse è' mancata a livello mentale la forza di reagire ai momenti difficili, che negli scorsi anni sono stati pochi, ma anche da questo punto di vista stavamo migliorando. La prima categoria quest'anno è difficilissima e si erano messi in preventivo ad inizio anno questi tipi di problemi, ma alla fine non ho nulla da rimproverare alla squadra, che sono sicuro si risolleverà e raggiungerà la salvezza”.

Dopo un esonero la voglia di ricominciare ad allenare è tanta. “Con le nuove regole – conclude Pierantozzi - quest'anno c’è la possibilità di tornare ad allenare subito e sono pronto per ripartire. Ci deve essere alla base un progetto che possa essere portato avanti insieme, con tutte le componenti, a partire da giocatori, societa' ed allenatore. Bisogna remare tutti dalla stessa parte e mirare allo stesso obiettivo”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 22/11/2022
Tempo esecuzione pagina: 0,03272 secondi