Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI     VIDEO

TOSTI: il SANTA CROCE se la giocherà fino alla fine

A cura di Luca Salini

Il Santa Croce del Presidente Peppino Tosti ha da poco tagliato il traguardo delle “nozze d’argento”. In questo campionato, dopo un avvio difficile, sta recitando un ruolo da assoluta protagonista ed è una candidata autorevole alla promozione diretta in prima categoria dopo aver preso possesso del secondo posto in classifica.

Presidente Tosti, dopo la vittoria di domenica contro il Paterno Tofo avete raggiunto la seconda posizione in classifica. Se lo aspettava?

Sin dall'inizio del campionato eravamo consapevoli di aver allestito un ottimo gruppo. Detto questo, i nostri obiettivi erano di fare un campionato dignitoso per centrare una salvezza comoda e per giocare partita per partita. Poi i conti li faremo a maggio.

La partita di domenica è stata vinta su un campo ostico. Un commento sulla partita?

Domenica è arrivata una importante vittoria sul campo, non certo facile, del Paterno Tofo. Una vittoria di misura e sofferta contro quella che ritengo un’ottima squadra, il cui valore non rispecchia la posizione di classifica che attualmente occupa.

Presidente, eppure il vostro inizio non è stato dei migliori. Poi è tornato Mister Raschiatore e avete iniziato a volare…

L'inizio non è stato dei migliori, il Mister Ciarrocchi ha svolto un ottimo lavoro a livello di preparazione, purtroppo non si è creata una giusta empatia con i giocatori, non era facile dopo un lungo periodo di fermo. Il ritorno di Mister Raschiatore e stato fondamentale per ridare entusiasmo e giusto equilibrio tra spogliatoio e staff tecnico.

Avete fatto dei movimenti di mercato durante la finestra invernale?

Per quanto riguarda la rosa della squadra, eravamo già al completo in tutti i reparti. Comunque sono arrivati all'ultimo minuto Lorenzo Marrancone e Alessandro Manucci, due nostre vecchie conoscenze che ci daranno una mano in questo entusiasmante finale. 

Come avete vissuto questi due mesi di sospensione forzata del campionato?

Per quanto riguarda la sosta forzata dovuta alla nuova ondata della pandemia, abbiamo avuto alcuni casi in società, per fortuna nulla di particolar mente grave. Nonostante tutto, per sicurezza abbiamo deciso di fermarci e abbiamo ripreso ad allenarci intorno al 20 gennaio. 

Quali sono i vostri obiettivi per il girone di ritorno, in cui peraltro affronterete in casa vostra Atletico Giulianova e Casemolino?

Anche per la seconda parte di stagione, i nostri obbiettivi sono e restano quelli di disputare un campionato dignitoso cosicchè i ragazzi riescano a dare il meglio di loro stessi divertendosi.

Vi allenate ad Ancarano e giocate a Sant’Egidio o Corropoli. Pensa di poter risolvere presto il problema del campo il cui noleggio comporta anche notevoli esborsi economici?

Siamo una piccola società di una frazione del comune di Civitella del Tronto dove già ci sono due importanti società storiche: Favale 1980 e Atletico Lempa. Paghiamo molto il fattore campo, purtroppo da alcuni anni non riusciamo a avere un campo di riferimento e questo ci penalizza molto sia a livello organizzativo sia, se non soprattutto, a livello economico. Comunque l'amministrazione comunale si sta impegnando molto e a breve sia sul campo sportivo di Villa Favale che di Villa Lempa dovrebbero iniziare i lavori per il manto sintetico.

L’unità e la compattezza del gruppo nel calcio fanno la differenza. Il Santa Croce rappresenta un esempio da imitare anche da questo punto di vista… Davvero una bella realtà.

La nostra vera forza è nella coesione di un gruppo di ragazzi veramente speciali, un gruppo di amici dentro e fuori dal campo. I nostri ragazzi non percepiscono rimborsi, giocano per passione, quella passione che ancora esiste e che conferisce l'energia per andare avanti. Io sono il presidente di questa società che, insieme a dei validi collaboratori, portiamo avanti un progetto di valorizzazione locale.

Quale squadra finora affrontata l’ha sorpresa in positivo? Quale squadra invece l’ha delusa maggiormente?

La società che attualmente ritengo la favorita per la vittoria del campionato è l’Atletico Giulianova in quanto è la più attrezzata. Non saprei dire la squadra che chi mi ha maggiormente deluso: è un girone molto equilibrato.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 23/02/2022
Tempo esecuzione pagina: 0,04381 secondi