Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI     VIDEO

2a CAT. - L'ATLETICO GIULIANOVA non si ferma più

A cura di Luca Salini

Dopo un inizio di campionato non molto impattante, in cui molto probabilmente ha prevalso l’ansia della categoria, l’Atletico Giulianova ha spiccato il volo e a seguito della bella vittoria di domenica si gode il primato solitario in classifica. Alla guida tecnica del sodalizio giuliese vi è Mister Andrea Montini, preparato e con i piedi ben saldi a terra.

Mister Montini. La netta vittoria di domenica contro il Cologna Calcio e la concomitante sconfitta del Casemolino vi hanno assicurato il primato solitario. Un primo commento sul primo posto raggiunto?

Non era facile ripartire dopo quasi due mesi di stop e la vittoria di domenica sicuramente è stata molto importante per il nostro cammino in campionato, soprattutto ha restituito carisma allo spogliatoio.

La vostra vittoria in casa del Cologna è stata netta e indiscutibile. Che giudizio dà della partita?

Innanzitutto parto con il fare i complimenti al Cologna, una squadra molto giovane allenata da un grande allenatore come Pierantozzi. Tornando alla partita, solo nel secondo tempo siamo riusciti a sbloccarla e da lí abbiamo preso molta fiducia forse anche in virtù di una migliore condizione fisica.

La sua squadra vanta il miglior attacco del campionato… La dice lunga sul suo credo calcistico…

Non per esser umile o magari presuntuoso, ma quando si hanno dei nomi del genere nel nostro pacchetto offensivo è davvero un obbligo cercare di metterli in condizione di far gol. Devo fare i complimenti a tutti, vedo nei loro occhi durante gli allenamenti la fame e la voglia di arrivare su ogni pallone per poi fare gol.

Mister quali erano i vostri obiettivi ad inizio campionato?

Ad inizio anno non abbiamo fissato nessun obiettivo, l’importante era divertirci, ridere e scherzare anche perché non è stato facile restare fermi per ben due anni. È anche vero che nella maggior parte delle volte il divertimento è frutto della vittoria o della prestazione.

Ora siete primi in classifica e l’ambiente è carico ed entusiasta… E’ banale chiedere se volete rimanere in vetta…

Ovviamente fa piacere essere primi in classifica, sicuramente lotteremo con le unghie e con i denti per rimanerci ma vogliamo per prima cosa continuare a divertirci. L'ambiente nonostante le difficoltà è sempre stato sereno ed unito sin dal primo anno di fondazione.

Come avete vissuto questo periodo di stop forzato? Vi siete allenati bene?

Purtroppo abbiamo vissuto e stiamo vivendo una situazione terrificante, sappiamo tutti che prima di qualsiasi altro divertimento viene la salute personale e dei cari che abbiamo vicino. E’ stata giusta la scelta di bloccare i campionati fino all'eccellenza. Abbiamo ripreso gli allenamenti solamente dopo le festività e devo davvero fare i complimenti ai miei ragazzi. Nonostante le mille difficoltà legate alla situazione Covid ed i turni di lavoro, siamo sempre riusciti ad allenarci alla grande e con il sorriso stampato in faccia: in alcuni vedo ancora il sorriso che ha un bambino quando vede un pallone. Queste sono grandi soddisfazioni.

Avete fatto degli acquisti nella finestra invernale e in quella che si è riaperta a fine gennaio? Ce li illustra?

Riguardo agli acquisti ci siamo mossi solamente nella seconda finestra di mercato inserendo il portiere Luca Recchiuti in prestito dal Miano, classe 2003, e il terzino sinistro Matteo De Ascaniis che conoscevamo già molto bene. Poi per la nostra gioia c'è stato il ritorno di Nicolò Iaconi che è stato fuori un bel periodo per lavoro. Si tratta di uno dei nostri pilastri ed è un esempio per tutti.

A suo giudizio quali sono le squadre favorite per i playoff?

Non mi sento di nominare qualche squadra e darla favorita per la corsa playoff.
Il livello del campionato è molto alto ed ogni partita può nascondere molte insidie se non viene presa con la giusta concentrazione.

E quale squadra finora affrontata l’ha sorpresa in positivo? Quale squadra invece l’ha delusa maggiormente?

Sono molte le squadre che mi hanno stupito in positivo, una su tutte il Santa Croce, affrontato anche in Coppa.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 15/02/2022
Tempo esecuzione pagina: 0,03537 secondi