Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI     VIDEO

Mister DI GIUSEPPANTONIO e la nuova stagione dell'ALBA MONTAUREI

A cura di Luca Salini

Una promozione nel campionato di promozione (scusate il gioco di parole), seppure ottenuta in modo un po' anomalo, come dichiara lo stesso Mister, è il risultato di tanti sacrifici e di un lavoro costante e molto intenso. L’Alba Montaurei si affaccia alla nuova stagione nel segno della continuità attraverso la conferma del Mister Tiziano Di Giuseppantonio e della quasi totalità della rosa della scorsa stagione. Ma diamo la parola al Mister, preparatissimo, motivato e ambizioso al punto giusto.

Mister, innanzitutto complimenti per la promozione dell’Alba Montaurei. Un risultato importante e meritato anche se il campionato per le note vicende non si è concluso sul campo.

Grazie per i complimenti. Al momento del blocco dei campionati eravamo primi con un punto di vantaggio sul Casoli e due punti sul Castagneto. Sicuramente stavamo facendo qualcosa di importante: 49 punti in 20 partite sono tanti. Ovviamente è evidente che si tratta di una promozione un pò anomala, avremmo voluto conquistarla sul campo e giocando, ma fino a quel momento avevamo dimostrato di meritare quella posizione di classifica.

Dentro di lei sperava in una ripresa del calcio dilettantistico oppure si è rassegnato subito di fronte alla tragedia e al terrore provocati dal virus?

All’inizio speravo di poter tornare a giocare, non solo per poter conquistare la promozione sul campo, ma soprattutto perché ciò avrebbe significato che tutto fosse tornato alla normalità. Invece poi con il passare dei giorni ci siamo resi conto che sarebbe stata una cosa lunga. Adesso siamo in una fase importante e spero davvero che si superi definitivamente questo virus.

La festa promozione è soltanto rinviata…

Purtroppo una festa vera e propria, per via delle restrizioni, non era possibile. Allora abbiamo festeggiato con una cena tra giocatori e società. È stata una bella serata dove, dopo tanto tempo, siamo riusciti a rivederci.

Tra lei e la società si è creato un legame molto forte. La conferma viene dal fatto che la prossima stagione in promozione sarà ancora lei l’allenatore dell’Alba Montaurei.

Con il Presidente Calvarese e con gli altri dirigenti c'è un rapporto di stima e rispetto da tanti anni e, come ha detto lei, si è creato un legame molto forte. Sono felice di aver contribuito, prima da giocatore e adesso da allenatore, a raggiungere gli obiettivi importanti che negli anni ci eravamo prefissati.

Un commento sulla sua conferma in panchina.

Sono davvero molto felice per la riconferma e colgo l'occasione per ringraziare pubblicamente la società per la fiducia nei miei confronti.


Mister vuole dedicare a qualcuno il traguardo raggiunto?

Sicuramente la prima dedica va a tutti i ragazzi che, tra le mille difficoltà vissute in questa annata, hanno avuto la mentalità giusta e non hanno mai perso l'obiettivo da raggiungere. Poi lo dedico ai miei amici collaboratori Peppino Pigliacelli e Nomidoro Mazzetta che mi hanno dato una grossa mano durante l'anno, alla società che fa salti mortali per cercare di mantenere ad alti livelli  la squadra e ai nostri sostenitori che ci hanno seguito anche in trasferta.

Si aspettava di ottenere la promozione ad inizio campionato?

La squadra era stata attrezzata per provare a vincere il campionato. Sicuramente il nostro obiettivo era quello e abbiamo lavorato ogni giorno con quel traguardo in testa. Siamo riusciti a formare una squadra con ragazzi mentalizzati e la promozione, in un’annata così particolare, è il giusto premio per tutti.

Parliamo di futuro. Avete programmato il mercato estivo?

Abbiamo confermato quasi interamente il gruppo della scorsa stagione già molto forte, composto da tanti ragazzi che hanno esperienze nel campionato di promozione. Ovviamente qualche cambiamento dovremo farlo, soprattutto per far spazio ai fuoriquota, e abbiamo diverse trattative in fase di conclusione per qualche Senior di spessore.
Approfitto per salutare i ragazzi che non faranno più parte della rosa, e li ringrazio per il loro contributo durante l'annata appena conclusa.

Come sarà il vostro mercato. Avete già piazzato colpi?

Ci sono diversi ragazzi bravi che abbiamo individuato e che cercheremo di portare con noi. Per ora preferisco non fare nomi…

Una domanda che rivolgiamo a tutti i protagonisti: come ripartirà il calcio dei dilettanti dopo la pandemia?

Credo che con le restrizioni che ci sono adesso sia impossibile giocare. A tempo debito, verranno eliminate per poter tornare al calcio che conosciamo tutti. Sicuramente la pandemia ha rappresentato un duro colpo, ma secondo me torneremo al calcio che ci piace.

In bocca al lupo Mister. Ci risentiamo molto presto…

Crepi il lupo e grazie per l'intervista.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 06/07/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,08496 secondi