Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI     VIDEO

Le difficoltà delle società dilettantistiche alla ripartenza

L’emergenza coronavirus è entrata pesantemente nelle nostre vite, portando grande preoccupazione per tutti, oltre a danni importanti per qualcuno. Le abitudini sono cambiate, le attività cancellate: tra queste anche il calcio dilettantistico si è fermato.

Il blocco forzato ha ulteriormente complicato  le cose per un segmento sportivo già in difficoltà, causa i cronici problemi economici, gli sponsor che appaiono e scompaiono, la carenza  di informazioni e la modesta visibilità sui principali protagonisti, giocatori, allenatori e dirigenti,  situazioni che hanno portato spesso a scelte che parecchie volte si sono rivelate inadeguate.  Ora, con i campionati terminati per forza maggiore con largo anticipo e fermi da mesi, questa mancanza di informazioni graverà ancora di più sulla scelta delle rose che si andranno a formare e con gli esuberi diventati una necessità ancora più impellente da espletare. Ci sarà chi purtroppo non ripartirà più, ma le società che, in mezzo a tante difficoltà riusciranno a farlo, avranno la necessità di rivedere la composizione delle squadre, adeguandole alla nuova realtà economica e sportiva del club. Diventerà quindi ancora più essenziale avere maggiori informazioni e più scelte per potere allestire le squadre. La stessa problematica dovranno affrontare atleti e tecnici che per forza maggiore, rimasti liberi, dovranno cercare di trovare una nuova società, proponendosi ai club. Queste necessità andranno ad inserirsi in un contesto profondamente cambiato. Il distanziamento sociale prolungato ha lasciato qualche pensiero in ciascuno di noi, che si traduce in una certa riluttanza, almeno iniziale, a colloqui e frequentazioni. Ma i candidati vanno trovati, visionati, valutati ed infine scelti. Ecco perchè la tecnologia e strumenti come Ingol possono costituire un aiuto significativo, sia alle società che hanno poca visibilità sui media e nessun procuratore in organico, sia agli atleti La possibilità di individuare i protagonisti ed analizzare i loro curricula, associata  soprattutto all’opportunità di contattarli direttamente in chat privata, non ha eguali. Ottimizzazione della ricerca, ampliamento della platea di potenziali candidati, viaggi pressochè azzerati, incontri ridotti all' indispensabile. Questo è il valore aggiunto di Ingol

Ci segnalano che le iscrizioni sono in costante aumento, ecco, secondo noi, perchè accade?

È facile ed intuitivo ed ognuno, può inserire direttamente dall’APP il suo curriculum, inserire richieste, aggiungere  note personali per evidenziare i risultati conseguiti nelle passate stagioni: solo pochi click e tutto è già on line!

È versatile perché InGol non si rivolge solo ai calciatori, ma a tutte le persone che operano nel mondo del calcio. Allenatori, preparatori atletici, direttori sportivi, fisioterapisti e dirigenti: tutti saranno visibili in questo calciomercato on line.

È innovativo, perché è la rivoluzionaria App che mette in comunicazione calciatori, staff, tecnici e società sportive. Un calciomercato on line anche per le società non professionistiche non si era mai visto. E' la risposta tecnologica al calcio dei grandi.

È economico ed è la sfida low cost al mercato calcistico professionistico. Procuratori a costo zero, la nuova scommessa tecnologica: pochi costi, ma tanta sostanza! Una globalizzazione senza frontiere e verso il futuro!

InGol è la risposta alla voglia di ripartenza di tutti i partecipanti a questo meraviglioso sport. La voglia di provare a riprendere il filo interrotto con nuovi mezzi e nuovi stimoli, un procuratore sempre vigile ed attento che vi consentirà scelte ed opportunità che mai avresti avuto

Per le prime 100 società abruzzesi ed i primi 1250 atleti o dirigenti in tutta Italia che si registrano su InGol confermiamo che verrà offerto un periodo gratuito di 90 giorni a decorrere dalla data di iscrizione. Sta ora a voi iniziare questa nuova partita digitale dandogli vita con la vostra adesione.! Non esiste VAR, non esistono scuse, se non si vuole andare in fuorigioco ora c’è InGol!

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 17/06/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,05002 secondi