Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     VIDEO

Mister PROIETTO: "Il CASOLI punta a giocare i Play Off"

Intervista all'allenatore del Casoli Federico Proietto a cura di Luca Salini

E’ interessante scoprire i protagonisti del calcio locale, che calcano da tanti anni i campi da gioco per pura passione, per nulla accecati dal Dio denaro. E’ interessante conoscere le ambizioni ed i punti di vista di allenatori preparati e competenti, che non si nascondono, anzi si esprimono con sincerità ed obiettività. Questo cappello era fondamentale per presentare Federico Proietto, Mister dell’ambizioso Casoli Calcio, che abbiamo intervistato.

Mister Proietto, il suo Casoli si trova a ridosso della zona playoff. Avete sconfitto New Club Villa Mattoni e Scerne fuori casa nel loro momento d'oro, ma avete perso punti importanti con troppi pareggi. Come se lo spiega? 

Effettivamente abbiamo pareggiato troppe partite, manifestando problemi nel corso di partite che stavamo vincendo agevolmente e che alla fine abbiamo regalato agli avversari con pareggi rocamboleschi. Si sono registrate numerose disattenzioni difensive che hanno permesso agli avversari di riprenderci negli ultimi minuti di gioco. Si è trattato di momenti di black out difensivi, anche se finora il reparto arretrato in termini numerici è uno dei più affidabili del girone, in cui abbiamo subito reti singolari che una squadra con ambizioni di vertice non può permettersi di prendere.

Mister ci descrive i vostri obiettivi di inizio stagione? 

Abbiamo iniziato la stagione con l’obiettivo di raggiungere i playoff per la promozione. Abbiamo iniziato a lavorare a maggio-giugno scorso per costruire una compagine competitiva e la società ha investito molto in termini economici.

Lei è soddisfatto dei risultati e del rendimento della sua squadra fino ad ora? 

Sono soddisfatto perché finora abbiamo perso solo tre partite ma obiettivamente mi aspettavo qualcosa in più; i risultati raggiunti sono al di sotto delle aspettative. Abbiamo avuto problemi di organico con un paio di infortunati che sono fuori da parecchio tempo; inoltre sta condizionando il rendimento della squadra la squalifica per 4 giornate comminata ad Alex Di Marco, espulso ad Isola. Abbiamo presentato reclamo in quanto a nostro avviso la squalifica è eccessiva. Nelle prossime giornate siamo attesi da impegni ostici ed importanti e mi preme mantenere la squadra concentrata e sotto pressione, senza eccessi. Siamo distanti tre punti dal quinto posto e ce la giocheremo fino al termine del campionato con Calcio Atri, Varano e Alba Montaurei. Sarà dura ma siamo abituati a disputare partite tirate e combattute. 

Se dovesse dare un voto alla squadra in questa prima parte di stagione... 

Darei la sufficienza piena ma potevamo fare di più e raggiungere risultati migliori.

Il girone D di prima categoria in vetta è molto equilibrato. Sulla carta anche il Casoli potrebbe rientrare in lotta per il primo posto. A suo giudizio la favorita per la promozione diretta? E le favorite per i playoff? 

A mio avviso il Casoli non può rientrare nella lotta per il primo posto. Ad ogni modo, come ho detto sopra, puntiamo a raggiungere il traguardo del playoff, stando attenti a non superare la distanza di nove punti rispetto alla seconda in classifica.

A mio avviso le favorite sono Giulianova, Silvi, New Club Villa Mattoni e Miano, che sono di un livello superiore rispetto alle altre. Sono squadre molto forti dotate anche di una panchina lunga e all’altezza. Riuscirà a spuntarla la compagine che avrà la forza di resistere a livello mentale. Per esperienza personale posso dire che quando si sta in posizioni di vertice è difficile restare sempre concentrati.

Per i playoff, escluse le quattro favorite, Calcio Atri, Varano, Casoli e Alba Montaurei si contenderanno l’ultimo posto utile.

Anche nella zona playout regna equilibrio regna l'incertezza. Come la vede?

Nella zona playout a mio avviso l’Alba Tortoreto è orami destinata alla retrocessione; il Castiglione Valfino si è rinforzato ma non riesce a tirarsi fuori dal penultimo posto; il Torricella farà i punti necessari ad evitare gli spareggi; le candidate a giocare i playoff sono Favale, Villa Bozza Montefino, Pro Nepezzano e, anche se messo un po' meglio, il Castagneto.

Durante il mercato invernale avete fatto operazioni in entrata e in uscita? 

Abbiamo rinunciato al centrocampista Di Mauro, sostituito dal più giovane Del Sordo. Poi abbiamo acquisito il portiere Di Giovannantonio, elemento di indiscusso valore da affiancare ad Amborsi. Il nuovo acquisto nelle prossime partite darà il suo importante contributo.

Mister dopo il pareggio contro il Torricella è fiducioso per il raggiungimento dell'obiettivo finale?

Sono fiducioso anche se potevamo vincere. Siamo alla ricerca del quinto posto e restiamo attaccati ai fuggitivi. A Torricella è stata una partita caratterizzata da un primo tempo sofferto in cui abbiamo preso un gol ingenuo. Dopo aver sbagliato facili occasioni, abbiamo pareggiato in mischia, fallito un paio di occasioni nitide davanti al portiere e colpito una traversa su punizione. Alla fine anche il Torricella ha centrato una traversa ed il pareggio finale mi sembra giusto.

A cura di Luca Salini

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 29/01/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,11694 secondi