Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     VIDEO

Intervista al Mister dell'Insula Ettore Rocci a cura di Luca Salini

Iniziamo il nuovo anno continuando a dare voce e spazio ai protagonisti dei campionati dilettantistici della provincia di Teramo e non solo. In questo numero abbiamo intervistato Ettore Rocci, allenatore-giocatore dell'Insula Falchi, squadra che milita nel girone D del campionato di prima categoria. 
Mister Rocci, l'Insula Falchi attualmente occupa la decima posizione in classifica con 19 punti, ma con una partita in meno a causa del rinvio della partita interna con il Casoli, causa neve di inizio gennaio. Vogliamo fare un bilancio di questa prima parte di stagione?
Il bilancio di questo inizio di campionato è particolare e duplice in base ai momenti della stagione. Nella prima parte abbiamo riportato sette sconfitte ed una vittoria su otto partite disputate; nella seconda parte, invece,  abbiamo ottenuto cinque vittorie, un pareggio ed una sconfitta. Dobbiamo continuare questo trend positivo e non interrompere la serie di risultati importanti. 
Prima della sconfitta con la capolista Giulianova, eravate reduci da quattro vittorie consecutive. Ed a Giulianova è arrivata una sconfitta di misura per 1 a 0. Un periodo nettamente positivo. Cosa ha determinato la svolta? 
La svolta è arrivata dopo la sconfitta contro l'Alba Tortoreto dove abbiamo toccato il fondo con una prestazione indecente e sconcertante. Ci siamo ricompattati ed abbiamo trovato le motivazioni e la forza per rialzarci. Da allora è iniziato un altro campionato per noi. 
Ci descrive l'obiettivo di inizio stagione? 
L' obiettivo di inizio stagione era quello di migliorare la stagione precedente, cioè di superare i trentasei punti che lo scorso anno hanno determinato la salvezza nel campionato di prima categoria. 
Lei è allenatore-giocatore, peraltro valido organizzatore di gioco. Come riesce ad interpretare al meglio il duplice ruolo? 
Essere sia allenatore che giocatore non è affatto facile. A mio avviso solo potendo contare su uno staff valido ed  disponendo di una rosa composta da ragazzi intelligenti si riesce a svolgere il doppio incarico in modo ottimale. Da questo punto di vista posso dire di avere la fortuna di allenare in un ambiente dove sussistono entrambe le condizioni e ciò agevola di gran lunga  il mio compito. 
Il girone D di prima categoria in vetta è molto equilibrato. A suo giudizio la favorita per la promozione diretta? E le favorite per i playoff? 
Quest'anno il girone D è molto duro e competitivo. Per la vittoria  finale prevedo una lotta serrata tra Giulianova, Villa Mattoni e Silvi. Mentre per i playoff a mio avviso Miano, Montaurei, Atri, Scerne e Varano lotteranno per i posti disponibili. 
L'equilibrio regna anche nelle zone di medio-bassa classifica. 
Nelle zone di medio-bassa classifica credo che dall'Insula i in giù ci sarà una dura lotta per non retrocedere. Devo dire che ci sono  squadre veramente attrezzate che sulla carta meriterebbero posizioni di classifica di gran lunga migliori. 
Durante la fase di mercato invernale come avete operato sul mercato? Ci illustra le operazioni in entrata ed in uscita? 
Durante il mercato di dicembre abbiamo acquistato Fiorile dal Castelnuovo, mentre non segnaliamo uscite e questo è molto importante.  Vorrei rivolgere un sincero augurio di pronta guarigione ad Andrea Pancione e Lorenzo Di Eleonora che, a causa infortuni gravi, non potranno darci il loro contributo per la seconda parte della stagione. 
Lei è fiducioso per il raggiungimento dell'obiettivo finale? 
Io credo fortemente nelle potenzialità della mia squadra e mi auguro che raggiungeremo il prima possibile e con tranquillità l'obiettivo della salvezza. Ringrazio la redazione di Teramo dilettanti per l'opportunità e per il prezioso lavoro svolto. 
 
A cura di Luca Salini
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 08/01/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,09660 secondi