Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     VIDEO

Come rilanciarsi nel calcio. L'importanza di investitori e sponsor

  Scritto da Redazione Abruzzo il 02/08/2017

Il calcio e gli sponsor camminano a braccetto ormai da diversi anni, si tratta infatti di uno degli sport in cui vengono impiegati la gran parte dei soldi che ogni anno sono investiti in questo campo. Insieme con pochi altri sport, come ad esempio la Formula1, il calcio rastrella buona parte degli esporsi pubblicitari di tantissime aziende internazionali, e questo non solo in Italia. In effetti in buona parte dei Paesi Europei il calcio è uno degli sport più seguiti dal pubblico, cosa che permette allo sponsor una visibilità impossibile in qualsiasi altro ambito. D’altro canto, per una squadra di calcio di alto livello è di fondamentale importanza avere a disposizione una buona quantità di fondi.

A cosa servono i soldi degli sponsor

Chi non capisce a cosa servano così tanti soldi nel mondo del calcio dovrebbe provare uno di quei giochini di simulazione, che consentono di testare la propria abilità nella gestione di una squadra. La gran parte dei proventi dati dalle sponsorizzazioni e dei soldi degli investitori servono per acquisire nuovi giocatori e per pagare quelli già presenti in squadra. Ci sono poi le spese per le partite, sia in casa, sia soprattutto in trasferta ed anche quelle che riguardano la gestione degli impianti sportivi. Nel bilancio di una squadra questa voce occupa una fetta importante delle spese, che sono poi costanti e regolari nel tempo. Se poi la squadra di una serie minore arriva alla massima serie, allora si dovrà investire per un nuovo stadio, o per affittarne uno nelle vicinanze della città a cui la squadra appartiene. Con un budget limitato non è possibile pensare di entrare in Serie A e di rimanerci a lungo. Lo sanno le piccole squadre che periodicamente fanno capolino nella massima serie, per poi discendere clamorosamente dopo una singola stagione. Gli esempi come Carpi e Frosinone negli ultimi anni ne sono una prova lampante.

Il punto di vista degli sponsor

Anche in Italia ormai la FIGC consente alle squadre di avere tutti gli sponsor e i finanziatori che desiderano. Le maglie dei giocatori lo dimostrano, con simboli e scritte che si trovano ovunque, sul fronte e sul retro. La novità del 2017 è addirittura lo sponsor del Genoa che si rivelerà di partita in partita, aggiungendo una singola lettera alle maglie dei giocatori. Ormai è da diverso tempo che gli sponsor vanno ad intercettare le passioni dei tifosi. Pensiamo ad esempio a coloro che amano giocare a blackjack a Voglia di Vincere oppure al nuovo sponsor Cygames, società giapponese che si occupa di giochi, ideale dunque per attirare l’attenzione dei giovani fans bianconeri.

Sarebbe il caso anche per le squadre abruzzesi di prendere spunto e provare ad intercettare nuovi sponsor con l’obbiettivo di mettere le basi per un futuro roseo e nelle categorie che contano di più.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 02/08/2017
Tempo esecuzione pagina: 0,88033 secondi