Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI     VIDEO

DI PIETRO: "Il TOSSICIA tornerà nelle categorie consone"

A cura di Luca Salini

Cristian Di Pietro è il valido e preparato Direttore Sportivo del Tossicia, compagine che milita nel campionato di terza categoria dopo che la nuova società è stata costretta a ripartire da zero. Ora la squadra allenata da Mister Di Giulio, vittoriosa domenica 15 gennaio per 5 a 1 contro il Real Pineto, si trova saldamente in zona playoff e intende restarvi fino alla fine, sperando di scalare ulteriori posizioni in classifica.

Direttore Di Pietro, con la nettissima vittoria esterna di domenica scorsa a Pineto il Tossicia ha consolidato il quarto posto in classifica, a soli tre punti di distacco dalla seconda. Siete in linea con gli obiettivi di inizio stagione?

In linea di massima stiamo rispettando quelli che erano i nostri obiettivi. Vogliamo migliorare la classifica dello scorso campionato e arrivare il più in alto possibile. Abbiamo il rammarico per aver perso ingenuamente qualche punto per strada, che ci avrebbe permesso di occupare posizioni migliori. Ad ogni modo se il campionato finisse oggi, saremmo ai playoff raggiungendo in tal modo un traguardo importante.

Cha partita è stata quella contro il Real Pineto?

Quella col Pineto è stata una partita che alla vigilia non prometteva nulla di buono. Siamo andati a Pineto con molte assenze, per la precisione 8 di cui almeno 4 titolarissimi. Poi la partita per fortuna si è incanalata bene contro una buona squadra e siamo stati attenti e bravi tecnicamente. Il Pineto è una squadra fisica, se non ci vai convinto prendi goal e subisci il loro agonismo, quindi è stato un ottimo risultato. 

Avete il secondo miglior attacco del campionato con 5 reti realizzate. Un segnale del calcio propositivo su cui si basa il gioco di Mister Di Giulio…

 Il mister ama il bel calcio e giocando bene i goal arrivano. Ritengo Mister Di Giulio, oltre che una stupenda persona, un grande uomo di calcio, che sa come mettere le sue frecce nell'arco. Ad ogni modo abbiamo cinque attaccanti di buon livello.

Durante la finestra invernale avete fatto importanti operazioni in entrata per rinforzare la rosa. Ce le illustra?

Durante il mercato invernale innanzitutto abbiamo operato per sopperire alle assenze in difesa (tre centrali infortunati più un terzino) ed abbiamo preso Di Francesco, Catini, che è stato l’ultimo acquisto, poi Ciccantelli e Liberatori. Sui primi due avevo il faro puntato da agosto poi per qualche problemino non erano venuti da noi.

Avete iniziato un progetto importante per riportare il Tossicia in auge dopo anni difficili. Si aspettava di più in termini di risultati nella passata stagione?

Il progetto è di continuare a crescere e tornare in categorie consone alla storia del calcio tossiciano, che ha vissuto annate da protagonista in categorie superiori. Noi siamo una società nuova e speriamo di migliorare la classifica dello scorso anno. Con la squadra al completo secondo me potremmo dire la nostra in chiave playoff.

Direttore, a suo giudizio quali sono le squadre favorite per la promozione e per i playoff?

Il Bellante e il Nereto attualmente sono le compagini che mi hanno impressionato di più. Per i playoff vedo quattro/cinque squadre che se la giocheranno fino alla fine.

A suo giudizio la squadra delusione e la squadra rivelazione del campionato fino a questo punto.

Non vedo molte sorprese sia in positivo che in negativo. Si sta rispettando quello che in molti prevedevano. Mister Marietti a Bellante ha fatto uno squadrone poi lui è andato via ma la rosa l’ha costruita lui insieme al direttore Di Ottavio.

Domenica vi attende la gara casalinga contro la Valle del Vomano, sulla carta abbordabile. Che gara si aspetta?

La Valle del Vomano è una squadra che abbiamo incontrato in semifinale di coppa ( 0-4 all’andata, 3-1 al ritorno) e ha buoni elementi in rosa, quindi deve essere presa con le pinze. Il loro Mister, Foglia, è una vecchia volpe del calcio.

Direttore, lei come si trova a Tossicia? Pensa di rimanere anche per la prossima stagione?

Tossicia è il mio paese e sono “scerparo” fino al midollo, mi trovo benissimo e lavorare con il Presidente Ghirlanda Antonio e gli altri dirigenti è un piacere. Dipende dalla società se mi confermerà o meno, in caso contrario farò sempre il tifo per questi storici colori.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 17/01/2023
Tempo esecuzione pagina: 0,05417 secondi