Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI     VIDEO

1a D - CASTAGNETO nuova capolista

A cura di Luca Salini

 

La sofferta vittoria per 2 a 1 nella difficile trasferta contro l’ostico Santa Croce ha portato il

Castagneto in vetta alla classifica del girone D di prima categoria. Un primato in linea con gli

obiettivi stagionali di una società ambiziosa che ha condotto un mercato estivo oculato e

intelligente. Artefice di questo importante risultato, seppur parziale in quanto il campionato è

ancora lungo, è il Mister Giuseppe Di Tommaso, che abbiamo intervistato.

Mister Di Tommaso, dopo la vittoria contro il Santa Croce avete raggiunto il primo posto in

classifica. Il grande lavoro svolto sta dando i suoi frutti.

Sinceramente non nascondo che è una bella soddisfazione e che fa piacere, a me e a tutta la società, aver conquistato questo primato momentaneo, ma siamo ancora alla settima giornata ed è ancora presto sia per emettere alcun verdetto che per pensare al primato. Dobbiamo solo continuare ad allenarci bene come stiamo facendo fino ad ora e pensare ad una partita alla volta in quanto ci sono tante squadre a pochi punti di distanza. Ciò lascia dedurre che sarà un campionato  equilibrato e che si deciderà nelle ultime giornate, senza dimenticare che ci sarà a breve il mercato di riparazione che potrebbe cambiare lo scenario attuale.

Il Santa Croce vi ha dato filo da torcere ma alla fine avete avuto la meglio. Un commento sulla partita? 

L'incontro di domenica è stato molto combattuto e il Santa Croce si farà rispettare, soprattutto sul terreno di casa. Non credo sia una squadra facile da affrontare e noi siamo stati bravi ma anche fortunati nel conquistare i tre punti.

Alcuni commentatori sostenevano che il Castagneto nel mercato estivo si fosse indebolito. Invece avete smentito ogni pronostico e stare facendo meglio della passata stagione.

La dirigenza del Castagneto, consapevole del buon gruppo che aveva lo scorso anno, ha cercato innesti mirati e nei ruoli dove vi erano alcune lacune o dove si era numericamente insufficienti. Sono arrivati undici nuovi ragazzi, la maggior parte under che hanno ringiovanito il gruppo, creando un bel mix con i veterani che hanno accolto i nuovi in maniera ammirevole fin dal primo allenamento. Un gruppo dove c'è una sana competizione per guadagnarsi un posto in campo la domenica, che si allena bene e che consente di preparare al meglio la partita da disputare.

Avete il miglior attacco alla pari del Calcio Atri (18 reti) e la seconda miglior difesa. Colpisce la vostra solidità ma anche la capacità di segnare in ogni momento della partita.

La nota positiva nelle reti realizzate è che siamo andati a segno con ben otto giocatori diversi, il che evidenzia una buona propensione corale alle nostre azioni offensive. Anche la fase difensiva finora è stata svolta al meglio, anche se qualche rete subita poteva, con una maggior attenzione, essere evitata. Altra nota positiva è l'aver terminato ben quattro volte la gara senza aver subìto alcuna marcatura avversaria. Al momento sono soddisfatto del nostro andamento, sperando che con il passare del tempo possiamo migliorarci e non ripetere gli errori commessi finora.

A questo punto nessun obiettivo vi è precluso. Dove volete arrivare?

In questo inizio di campionato abbiamo ottenuto buoni risultati ma il cammino è ancora lungo. Ci sono squadre sicuramente più attrezzate ma noi, senza alcuna pressione, cercheremo di dare del filo da torcere. Viviamo settimana per settimana e partita dopo partita, questa dovrà essere la nostra forza per provare ad arrivare il più in alto possibile.

Ora   il   Castagneto   non   è   più   una   sorpresa   ma   da   alcuni   anni   è   al   vertice   del   calcio dilettantistico locale. Lei come si trova a Castagneto?

Il mio approccio a questa nuova realtà, a poco meno di tre mesi dal mio primo allenamento, non può che essere positivo. Sono stato accolto molto bene sia dai ragazzi che da tutta la dirigenza, a tal punto da sembrare di conoscerli da molto tempo. I ragazzi, oltre ad essere impeccabili nella presenza e nell'impegno di ogni allenamento, sono anche un bel gruppo affiatato  nel post allenamento, dettaglio che in queste categorie fa sicuramente la differenza.

Mister, a suo giudizio quali sono le squadre favorite per la promozione e per i playoff?

Vedo sicuramente un campionato molto equilibrato e le prime giornate lo hanno dimostrato anche con alcuni risultati a sorpresa. Il Varano a mio parere è la squadra più attrezzata ma sono certo che Torricella e Silvi risaliranno la china e lotteranno per la prima posizione. Poi ci sono Castrum Silvi, Calcio Atri e Insula che credo facciano un campionato di alta classifica e cercheranno fino alla fine di assicurarsi un piazzamento nei playoff.

Domenica vi attende la gara casalinga contro la ex capolista Sant’Omero Palmense. Che gara si aspetta?

Il Sant'Omero è partito fortissimo e, a mio avviso, nonostante sia un gradino sotto le altre, con entusiasmo e spensieratezza può essere la sorpresa del campionato. È una squadra con giovani molto interessanti ed elementi esperti di sicuro valore per la categoria. Verrà a giocarsi la partita a viso aperto e proverà a metterci in difficoltà, sarà un bel match e faremo in modo di farci trovare pronti.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 08/11/2022
Tempo esecuzione pagina: 0,04243 secondi