Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI     VIDEO

ANGELESE - D'ANGELO: Certi episodi ci penalizzano ma non ci arrendiamo

A cura di Luca Salini

Fino al poco edificante episodio finale, chi ha assistito alla partita Angelese – Castagneto si è divertito in quanto le due squadre hanno giocato a viso aperto, senza fare calcoli e solo con l’obiettivo di vincere, segnando ben cinque reti. Abbiamo sentito il Mister dell’Angelese Simone D’Angelo, che ha fatto un primo bilancio sulla stagione della sua squadra, protagonista nel girone D del campionato di prima categoria.

Mister D’Angelo, è doveroso partire dall’ultima partita di campionato contro il Castagneto. Avevate giocato una buona partita andando anche in vantaggio e pervenendo al 2 a 2 in inferiorità numerica… Cosa è successo in quei concitati momenti finali?

C’è tanto rammarico per quanto accaduto nel finale. E’ stata una bella partita. Il Castagneto è una squadra ben allenata e molto organizzata. Eravamo consapevoli delle nostre difficoltà e ci siamo difesi con ordine soffrendo nel primo tempo. Dopo l’intervallo siamo andati in vantaggio non riuscendo a sfruttare le opportunità per raddoppiare e il Castagneto è pervenuto al pareggio. Premetto che certi episodi non devono accadere e vanno censurati. Non voglio appellarmi agli arbitri ma abbiamo avuto tanti episodi che nel dubbio sono stati decisi sempre a nostro sfavore. Sicuramente c’è qualcosa che non è chiaro: quando giochiamo fuori casa siamo la vittima predestinata e subiamo tutto in silenzio. In casa abbiamo sempre rispettato l’avversario ma devo constatare che, anche tra le mura amiche, a livello arbitrale giochiamo sempre in trasferta e questo ci ha fortemente penalizzato.

Abbiamo visto un Peppoloni ispiratissimo. Un giocatore dotato di grande fantasia, fondamentale per lo sviluppo del gioco.

Peppoloni o lo ami o lo odi. E’ un giocatore sensibile e dalle qualità tecniche notevolissime, ma che va gestito in una certa maniera. Sono fortunato ad averlo in rosa anche se a volte mi fa arrabbiare… Ad ogni modo sono felice di poterlo allenare.

I risultati ottenuti finora sono in linea con i vostri obiettivi stagionali oppure le aspettative erano più ambiziose?

I risultati finora ottenuti non mi soddisfano completamente ma sono convinto di avere a disposizione una squadra che ha qualità. Per cui devo impegnarmi con il mio staff per migliorarla e per metterla in una posizione di classifica più consona. Ciò ci potrà consentire di giocare con maggiore serenità senza l’assillo del risultato.

Mister, a suo giudizio quali sono le squadre favorite per la promozione e per i playoff?

Le favorite per la vittoria finale sono Favale e Real C. Guardia Vomano, mentre per i play off vedo bene anche Torricella e Calcio Atri.

Si avvicina il mercato invernale. La società intende intervenire per rinforzare la rosa?

Noi puntiamo a raggiungere la salvezza. Ho a disposizione una buona rosa, a livello di mercato invernale il mio obiettivo è portare ad una buona condizione i giocatori arrivati successivamente nonché recuperare qualche giocatore infortunato. Non penso che ci saranno operazioni in entrata, a meno che non si presenti qualche opportunità da cogliere assolutamente. Sono contento della squadra attuale e cercherò con il lavoro di valorizzarla e di tagliare il prima possibile il traguardo della permanenza in prima categoria. Anche perché è un campionato molto equilibrato con squadre molto attrezzate e competitive.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 22/11/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,05030 secondi