Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI     VIDEO

Ecco chi sono i favoriti per la classifica marcatori degli Europei

C’è una cosa che un allenatore vorrebbe sempre vedere in campo: la propria porta inviolata. Ma fare clean sheet in una competizione come l’Europeo è impresa ardua, perché per quanto tutti i portieri siano di un livello assoluto, di fronte si incontrano i migliori attaccanti d’Europa, volenterosi non solo di aiutare la propria nazionale ad arrivare in fondo al torneo, ma anche di conquistare la classifica marcatori della competizione. Un traguardo ambitissimo, cui possono puntare soprattutto i più attesi bomber di Euro 2020. Ma attenzione, anche il far parte di una selezione che possa arrivare in fondo o meno alla competizione farà una grande differenza. Questo è un discorso che vale, ad esempio, per uno dei centravanti più forti al mondo ma che rischia di non poter ambire alla vittoria della classifica riservata agli attaccanti: Robert Lewandowski.

Il giocatore del Bayern Monaco è, infatti, il fresco vincitore della Scarpa d’Oro 2021, con ben 41 gol segnati solo in Bundesliga. Nessuno mai come lui. Ma il polacco dovrà fare gli straordinari con la propria nazionale, in particolar modo nella fase a gironi, se vuole ambire a segnare tante reti anche ad Euro 2020, dato che la Polonia non è data tra le favorite per arrivare in fondo alla competizione, specie se si dà uno sguardo al calendario completo degli Europei. Sicuramente Lewandowski proverà a sovvertire i pronostici, ma prima di lui ci sono altri giocatori che partono leggermente avvantaggiati nella corsa alla classifica marcatori. Tra questi Romelu Lukaku. Il centravanti dell’Inter viene da una stagione davvero importante a livello realizzativo. Secondo nella graduatoria dei migliori bomber in campionato e miglior giocatore in assoluto della Serie A, il belga vuole confermare il suo straordinario rendimento anche in nazionale, sperando di trascinare il Belgio oltre le previsioni e, perché no, aiutarlo a vincere il suo primo storico trofeo internazionale.

Occhi puntati, però, anche su Kylian Mbappé. Soprattutto per le chance, come dicevamo in fase di introduzione, che ha la sua Francia di proseguire il cammino a Euro 2020. Più partite potrà giocare il gioiello del PSG, più gol avrà la possibilità di segnare e il transalpino non è di certo un braccino corto in questo senso: 27 marcature in 31 partite di Ligue 1 giocate in stagione sono un bel biglietto da visita per l’Europeo. Ma attenzione anche all’altro giocatore favorito per questa speciale classifica: Harry Kane. Qui anche le chance aumentano, in quanto l’Inghilterra viene vista come la seconda favorita per la vittoria finale del torneo proprio poco dietro alla Francia. Il fenomeno del Tottenham, nonostante un’annata piuttosto complicata del suo club tra Europa e Premier League, ha portato a casa un bottino niente male a livello realizzativo: 33 gol in 49 presenze stagionali.

Altro osservato speciale, nonostante faccia parte con il suo Portogallo del famigerato Gruppo F, insieme a Francia e Germania, è Cristiano Ronaldo. Il lusitano è stato capocannoniere in Serie A, sfiorando le 30 reti nel massimo campionato italiano. Inoltre, è l’uomo trainante della propria Nazionale. Ma per CR7 vale un po’ lo stesso discorso fatto per Lewandowski: ossia le chance di andare molto lontano nel torneo per i portoghesi, nonostante siano i campioni in carica, non sono elevatissime, anche se più di quelle della Polonia. Almeno sulla carta. Infine non possiamo non citare i nostri Belotti e Immobile, che proveranno a trascinare l’Italia verso la finale di Wembley, e il tedesco Timo Werner e l’olandese Mephis Depay. Non ci sarà, invece, Zlatan Ibrahimovic, non convocato dalla Svezia in extremis per qualche problema fisico.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 09/06/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,05790 secondi