Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI     VIDEO

Ripartenza del calcio dilettantistico. Intervista a mister Massarotti

A cura di Luca Salini

 

Il calcio dilettantistico si avvia a riprendere l’attività e le società sportive iniziano le prove generali per non farsi trovare impreparate. Dopo tanti mesi crescono non solo attesa ed entusiasmo, ma anche la voglia di scendere in campo e di tornare a far rotolare il pallone nel rettangolo verde.

Abbiamo intervistato Mister Pasquale Massarotti, confermatissimo allenatore del Torricella calcio.

Mister, intravediamo la luce in fondo al tunnel. A tuo avviso a settembre si potrà riprendere a giocare dopo oltre un anno?

Si è vero. La situazione fortunatamente sta migliorando. Già in questi giorni si comincia a respirare un'aria di fiducia e ottimismo. Dovremmo ripartire. Il condizionale è d'obbligo ma dentro di me ne sono convinto.

Siete pronti per ripartire?

Si. Penso proprio di sì. A larghe linee la società si è già attivata. Fortunatamente il lungo stop non ha spento l'entusiasmo del nostro presidente.

Il Torricella ha confermato lo staff tecnico e anche la rosa al completo. Aspetti la ciliegina sulla torta o sei soddisfatto così?

La conferma della rosa e di tutto lo staff tecnico vuol significare che la società ripone in noi grande fiducia. Questo non vuol dire che se c'è la possibilità di migliorare ancora la rosa non lo si possa fare. Potrebbe esserci qualche sorpresa.

Dopo una lunga inattività c’è il rischio che i giocatori possano subire più facilmente degli infortuni?

Credo che tutti gli addetti ai lavori si stiano organizzando per lavorare al meglio. Il lungo stop sicuramente creerà dei disagi.

Avete già stabilito una data per ritrovarvi e fare il punto della situazione?

A dir la verità la società si è già incontrata con i giocatori e lo staff. Ci sarà un altro incontro prima di iniziare, ma per il momento ancora non è stata stabilita la data.

Come hai vissuto questo periodo lontano dai campi di gioco?

A dire il vero lo stop dell'anno passato l'avevo preso come un modo per staccare la spina. Quest'anno purtroppo è stato molto lungo. Ho compensato con qualche aggiornamento e guardando le partite in televisione.

La crisi finanziaria farà sentire i suoi effetti negativi soprattutto tra le società di calcio dilettantistico. A tuo avviso quali potrebbero essere le misure concrete per sostenere il mondo dei dilettanti?

Non sono un dirigente di società ma mi sento di dire che chi negli anni passati ha lavorato bene col settore giovanile, adesso avrà più possibilità di andare avanti.

Un tuo giudizio sulle squadre abruzzesi impegnate nella parte finale del campionato di serie D girone F.

È veramente un campionato eccellente, è un peccato che il pubblico non abbia avuto modo di seguirlo dal vivo. Il Notaresco è una squadra forte dove la mano di Mister Epifani è ben marcata. Il Pineto è stato martoriato dal Covid ma ora che gioca con costanza sta dimostrando di essere squadra di valore. Il Castelnuovo ha fatto un ottimo campionato e ha dimostrato di avere organizzazione di squadra e societaria. Ha messo in vetrina ottimi giocatori come D'egidio. Il Giulianova per fortuna si è salvato. Sarebbe stato un peccato ritrovarlo in Eccellenza.

Mister a tuo avviso il calcio post pandemia sarà migliore oppure non cambierà niente?

Migliore forse no. Spero però che tutto torni alla normalità. Sicuramente gli interpreti di questo sport dovranno darsi da fare con entusiasmo e gioia di giocare per fare sì che riprenda ad essere il gioco più seguito del mondo.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 05/06/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,06667 secondi