Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI     VIDEO

Edizione provinciale di PESCARA


L'unica salvezza del Pescara in Serie A: campionato 1987-1988

Nel panorama infinito della provincia calcistica italiana, il Delfino Pescara 1936 è al cinquantatreesimo posto nella classifica perpetua del campionato di Serie A, con sette partecipazioni nella sua storia. Nonostante una presenza attiva fra A e B, gli abruzzesi sono riusciti soltanto una volta a raggiungere la salvezza, assicurandosi la permanenza nella massima serie l’anno successivo. Era la stagione 1987-1988 e il Pescara allenato da Giovanni Galeone, concludeva il campionato al quattordicesimo posto, ultimo utile per non retrocedere. Riviviamo quel biennio con la prima e unica storica salvezza dei bianco azzurri in Serie A, che invece attualmente attraversano un momento tecnico complesso in Serie B.

 

La B del ripescaggio e la sorprendente vittoria: primi a pari merito con il Pisa

Il campionato di Serie A del Pescara 1987-1988 è ovviamente frutto del grande risultato sportivo che gli abruzzesi conseguirono l’anno precedente, vincendo a sorpresa il campionato di Serie B non soltanto per motivi tecnici: i biancoazzurri alla cadetteria di quell’anno non avrebbero dovuto partecipare, ma il fallimento del Palermo e il successivo ripescaggio proprio a vantaggio del Pescara, permise al Delfino di Galeone di iscriversi al campionato di B. Il Pescara aveva allestito una squadra di qualità, ma l’obiettivo era quello di vincere il campionato di C1 e mai nessun esperto di calcio avrebbe scommesso su una promozione degli abruzzesi. Eppure Rebonato, con i suoi 21 goal stagionali, trascinò letteralmente la squadra di casa allo Stadio Adriatico, che concluse il torneo di B al primo posto, con 44 punti raccolti e 43 goal fatti, a pari punti con il Pisa. In quel Pescara giovane e sorprendente figuravano nomi con cui il nostro calcio ora ha molta confidenza, diversi di questi diventati poi allenatori. C’era Gian Piero Gasperini, attuale tecnico dell’Atalanta con cui è gran protagonista in Serie A e in Europa, tanto da essere considerata di poco sfavorita nel doppio confronto contro i blancos di Madrid dalle quote delle scommesse sportive di Betway al 16 gennaio: il Real a 2,15 e gli orobici a 3,10. Non dimentichiamo De Rosa, ex tecnico del Rende e attuale portavoce del progetto L'inviato AIC sul campo, Camplone, allenatore all’Arezzo in Serie C e Rocco Pagano, esordiente in A nello 0-2 del Pescara all’Inter di Trapattoni l’anno successivo. Ultimo, ma non per importanza Cristiano Bergodi, oltre 180 presenze in A fra Lazio e Padova, e appena dimissionato come allenatore dell'Universitatea Craiova ed ex allenatore anche del Pescara in Serie A nel 2012-2013.

 

La presidenza di Scibilia e i due stranieri: Junior e Blaž Slišković

La stagione calcistica all’Adriatico si apre con una novità, grossa. Lascia il presidente Panfilo De Leonardis e subentra l’imprenditore Pietro Scibilia. L’industriale calabrese impegnato nella produzione e commercializzazione di Gis Gelati, sedette sulla poltrona abruzzese dal 1987 al 1989, lasciando poi la presidenza ad Alberto di Lena, in seguito alla retrocessione in Serie B, per poi tornare nel 1991 fino al 2004. Lo sponsor tecnico degli abruzzesi resta N2, diventato poi successivamente ennerre; con il presidente Scibilia la campagna acquisti del Pescara calcio alle porte della stagione 1987-1988, vide gli acquisti di due stranieri, il brasiliano Junion rilevato dal Torino e il “baffuto” Blaž Slišković, preso dal Marsiglia. Era un campionato ricco di campioni: era il Napoli di Maradona, il Milan del neo acquisto e pallone d’oro Ruud Gullit, la Roma di Giannini e la Sampdoria di Gianluca Vialli. A quel tempo venivano assegnati due punti a vittoria e il Pescara, pur figurando fra le peggiori difese del campionato, riuscì a salvarsi grazie ai tanti goal messi a segno. Importanti i goal del bosniaco Blaž Slišković, capace di realizzare otto reti in appena 23 presenze, risultando il capocannoniere della rosa abruzzese a fine campionato. Decisivi a fine campionato i pareggi ad Avellino, diretta concorrente per la salvezza poi scesa in B per 1-1, con rete di Berlinghieri e il pareggio in casa con l’Ascoli alla penultima giornata, che permise agli abruzzesi di avere un margine di vantaggio di due punti sopra l’Avellino, che avrebbe giocato a Milano contro l’Inter e sei sull’Empoli, quindi già retrocesso. Nell’ultima giornata, il 15 maggio del 1988 il Pescara uscì sconfitto da Empoli, ma l’Avellino non andò oltre il pareggio a San Siro, la classifica finale recitava dunque: Pescara 24 punti, salvo e Avellino e Empoli retrocesse rispettivamente a 23 e 20 punti.

Il campionato 1987-1988 è attualmente l’unico in cui gli abruzzesi siano riusciti a mantenere la categoria. Anche all’ultima scintillante promozione con Zeman a guidare Immobile, Verratti e Insigne, non seguì un campionato di Serie A all’altezza, terminato all'ultimo posto a soli 22 punti e con tre cambi di allenatori in panchina. Ora il Pescara deve guardare al campionato attuale di B con un pizzico di autocritica: la rosa non è assolutamente inferiore rispetto ad altre compagini e la posizione di classifica non rispecchia il valore degli uomini di Breda. Sarà forse anche il momento di puntare su talenti abruzzesi e investire sui giovani, cosa che in Abruzzo non si fa da un po’ di tempo. Il processo di promozione dei giovani calciatori italiani è iniziato, già con la Nazionale del CT Mancini, che ha chiaramente palesato la necessità di coltivare fra i ragazzi la passione per questo sport.

 

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 28/01/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



Pescara: serve più spregiudicatezza per restare in B

La realtà è una sola, il Pescara non può più commettere passi falsi. Solo 11 gare separano i biancoazzurri dall’ora della verità. Nel match di sabato contro il Pordenone i ragazzi di Grassadonia dovranno dimostrare carattere e la giusta dose di spregiudicatezza per scongiurare lo spettro della retrocessione. L’ambiente ha ritrovato ...leggi
11/03/2021

SERIE B, Breda per il dopo Oddo: cosa cambia a Pescara

È finita nel peggiore dei modi la seconda esperienza di Massimo Oddo sulla panchina del Pescara. L’ex terzino campione del mondo con la Nazionale di Marcello Lippi in Germania nel 2006 è stato, infatti, esonerato dopo un inizio di stagione disastroso che aveva visto la Delfino raccogliere solo quattro punti dopo nove giornate nel campionato d...leggi
05/12/2020

Pescara - Roma, la partita che consacrò il Faraone Salah

Mohamed Salah, in arte Momo, oggi è uno dei calciatori più forti, ricchi e pagati del pianeta. Con il Liverpool ha vinto tutto, nel giro di un paio d’anni: prima la Champions League, poi la Supercoppa Europea, quindi la Coppa del Mondo per club e più recentemente la ...leggi
21/07/2020

Preview Pescara-Cittadella: le squadre arrivano all'appuntamento così

Arriva la ventiquattresima giornata di Serie B e l’anticipo è proprio tra Pescara e Cittadella. Dopo un 2-0 che non ammette proprio repliche in casa dell’Entella, ecco che il Pescara ritorna tra le mura amiche: di fronte ci sarà un Cittadella anch’esso voglioso di rimediare alla sconfitta casalinga contro l’Empoli. Chi sbaglierà meno...leggi
12/02/2020

Il Pescara può sognare la promozione in Serie A?

I tifosi fanno in fretta a volare con i sogni, mentre gli addetti ai lavori sanno perfettamente come l’equilibrio debba essere una delle caratteristiche principali per evitare poi di cadere un attimo dopo. Rimanere con i piedi per terra sia dopo esaltanti vittorie che in seguito a tonfi fragorosi è la caratteristica delle squadre vincenti. E il Pescara ha tutta l’intenzione d...leggi
12/02/2020

Il Pescara si prepara alla partita con il Perugia

Domenica 1 dicembre alle 21:00 il Pescara scenderà in campo per affrontare il Perugia nella 14^ giornata del campionato di serie B, allo Stadio R. Curi. Zauri tornerà per l’occasione al collaudato 4-3-2-1 e schiererà Grigoris Kastanos (foto) e Memushaj e Busellato come mezze ali. Nei giorn...leggi
28/11/2019


2a CAT - LORETO APRUTINO ha fame di tornare grande, mercato vivissimo

PESCARA - Una rincorsa perfetta per tornare a scrivere la storia, questo è l'obiettivo del Loreto Aprutino. Dopo aver dominato il campionato di Terza Categoria, la squadra pescarese si prepara ad affrontare la Seconda con un entusiasmo sempre più grande. Arrivano i primi colpi di mercato ...leggi
01/08/2017

PROM B - Il DELFINO FLACCO PORTO ha scelto il suo portiere

PESCARA - Presso il campo “San Marco” a Pescara, nella giornata odierna, è proseguita la preparazione per il prossimo campionato di Promozione, che partirà domenica 3 settembre, della A.S.D Delfino Flacco Porto, sotto lo sguardo attento e vigile di Mister Guglielmo...leggi
28/07/2017

2a CAT. - Il REAL VILLA CARMINE scatenato sul mercato

MONTESILVANO - Continua senza sosta il calciomercato del Real Villa Carmine. I pescaresi stanno allestendo una rosa che possa ben figurare in Prima Categoria in caso di ripescaggio. Ufficializzati dei colpi di spessore che già conoscono la categoria. Dalla Pennese arrivano i due giocatori of...leggi
25/07/2017


R.VILLA CARMINE: DI MARCOBERARDINO rilancia:"Resto e faremo la Prima"

MONTESILVANO - Dopo un campionato da cui ci si aspettava di più, il Real Villa Carmine si avventura in una nuova esperienza. La piccola squadra pescarese, infatti, ha presentato la domanda di ripescaggio in Prima Categoria, dopo due anni di Seconda. Una scelta che ha sorpreso molti da una societ&...leggi
08/07/2017

Il RAPID riparte con l'obiettivo Play Off

MONTESILVANO - Il Rapid ha intenzione di presentarsi ai nastri di partenza tentando con umiltà di approdare almeno ai play off. La squadra ha mantenuto l'ossatura che ha ben figurato nella seconda parte della passata stagione con l'innesto di pedine importanti. Proprio negli ultimi giorni sono stati messi a punto 3 colpi i...leggi
04/08/2016

SPOLTORE CALCIO: nuovi arrivi societari e sul campo

Continuano le manovre di mercato dello Spoltore Calcio in vista della prossima stagione. In queste ultime ore si sono aggiunti alla rosa di mister Donato Ronci il fortissimo  difensore centrale Simone Sbaraglia (nella foto) e il portiere Stefano Berardi.  Sbaraglia classe 1992 va...leggi
02/08/2016

Lo SPORTING PRO PENNE non si riscriverà: comunicato della società

PENNE - "Con rammarico l'attuale dirigenza dell'ASD Sporting Pro Penne si trova costretta, per cause non dipendenti la propria volontà, a non poter iscrivere la squadra al campionato di seconda categoria 2016/2017. La sofferta decisione, maturata dopo aver già approntata tutta la documentazione e il versamento della quota d...leggi
02/08/2016


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07614 secondi