Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI     VIDEO

Francesca BELUSSI: una donna poliedrica con la passione per il calcio

A cura di Luca Salini

E’ raro trovare persone che riescano a districarsi con successo in tanti settori della vita quotidiana, a maggior ragione in un periodo storico in cui tende a prevalere una tendenza alla specializzazione in determinati contesti. Francesca Belussi incarna la figura di donna capace di fare tante cose con passione ed entusiasmo, occupandosi con ottimi risultati anche della famiglia da poco “arricchitasi” con l’arrivo del piccolo Sebastiano. Attrice, presentatrice, modella, cantante, giornalista, volto noto di tante trasmissioni televisive: tutto questo ma anche altro è Francesca Belussi. Abbiamo avuto l’onore e il piacere di intervistarla.

Francesca Belussi, lei è una donna eclettica e piena di interessi. Come riesce a conciliare tutti i suoi impegni con la famiglia?

È questione di incastri, organizzandosi si riesce a fare tutto ma non nego che sia faticoso.

Come e da dove nasce la sua passione per il calcio?

È nata quando ho iniziato a lavorare per bwin. All’inizio era un lavoro, poi pian piano mi sono appassionata sempre di più. Anche se devo dire che ricordo con emozione la mia prima volta allo stadio per vedere l’Atalanta con mio papà quando ero bambina.

Lei è un volto famoso di Inter Channel, Sport Italia e di tante altre trasmissioni non solo sportive. E’ stata anche nel casi di Centovetrine, la famosa fiction Mediaset…

Erano state poche puntate ma ricordo quanto fermento c’era e quante persone ci lavorassero. C’era una bella atmosfera elettrizzante sul set e nel backstage.

Da poco è diventata mamma di uno splendido bimbo…

Ma soprattutto bravissimo! Se Sebastiano non fosse così bravo non so se riuscirei a fare tutto quello che faccio. Soprattutto non mi ha mai fatto passare una notte in bianco e, parlando con vari genitori, sembra essere una situazione anomala.

Ora è diventata una vera e propria influencer e sui social è seguitissima. Se lo aspettava?

Assolutamente no! Lavorando in tv mi hanno sempre consigliato di avere profili social e li ho aperti tutti tardi e di mala voglia, mi sembrava una cosa frivola, finta e che rubasse troppo tempo alla vita reale. Invece alla fine ho ritrovato persone “perse per strada” e soprattutto è un bel modo per dialogare col pubblico che è sempre molto gentile con me e gliene sono grata.

Abbiamo scoperto che lei ha una vera e propria passione per il canto. Riesce a coltivarla?

Anni fa era una passione e una professione, ora purtroppo solo una passione ma che si accumula ad altre, quindi un po’ meno seguita. Comunque quando si può a casa mia si canta sempre: mio padre suona la chitarra e mio marito piano e chitarra, quindi la base musicale non manca mai.

Parliamo un po' di calcio. Lei ha una squadra del cuore?

Non ho una squadra del cuore.

Si aspettava il Milan in questa posizione di classifica a tale punto della stagione?

Quest’anno il Milan sta sorprendendo, sembra aver ritrovato se stesso anche se siamo ancora all’inizio ed è presto per dare giudizi certi. Comunque ha dimostrato di poter far a meno anche di giocatoti fondamentali come Ibrahimovic, quindi vuol dire che la società e la squadra sono compatte e ci credono, elementi necessari per essere un team vincente.

Secondo lei chi vincerà lo scudetto?

Nooooo, non mi fare sbilanciare! Quest’anno i giochi sono apertissimi! La classifica in alto è molto corta… non saprei.

Lei pratica qualche sport in particolare?

Fino a qualche anno fa frequentavo scuola di danza, poi sono passata ad acquagym e adesso pochissimo sport casalingo quando gli impegni lo permettono.

Noi ci occupiamo di calcio dilettantistico. La pandemia ha messo in risalto gravi difficoltà non solo economiche per i dilettanti. Cosa pensa in merito?

È un periodo assurdo e nessuno sa cosa sia meglio fare, speriamo di rimanere tutti a galla per poter ripartire il prima possibile in sicurezza.

E’ mai stata in Abruzzo?

Si, ho dei cari amici di Pescara che ci ospitano spesso, stiamo sempre benissimo quando veniamo: mare, arrosticini, i vostri splendidi trabocchi! Siete pieni di posti meravigliosi e mi hanno parlato bene anche delle vostre zone montuose.

Quali sono i suoi progetti per il futuro?

Sinceramente dalla pandemia ho iniziato a vivere giorno per giorno, non lo dico in senso negativo ma positivo. Prima ero proiettata sempre al futuro e mi sfuggiva il presente, ora no.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 23/12/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,05459 secondi