Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI COPPE     VIDEO

3a CAT. - L'ATLETICO TERAMO pronto a un campionato di vertice

A cura di Luca Salini

TERAMO - Riportare in alto e ai vertici una società che in passato ha rappresentato la seconda realtà calcistica cittadina. Questo è l’obiettivo primario e dichiarato dell’Atletico Teramo, che si appresta a disputare il campionato di terza categoria con rinnovato entusiasmo e con grandi ambizioni.

Vice Presidente Faragalli, nell’ambiente calcistico è opinione diffusa che l’Atletico Teramo si presenta ai nastri di partenza con un progetto ambizioso e coinvolgente. Lei cosa risponde in merito?

Il progetto dell'Atletico Teramo parte dalla volontà di alcuni ex calciatori e dirigenti di questa gloriosa società, confluita poi nel 1997 nell'Atletico Nepezzano, di riportare in vita quella che a tutti gli effetti era la seconda realtà cittadina negli anni ‘80 e ‘90. Stiamo lavorando per ricostituire un settore giovanile di qualità che educhi i ragazzi ai valori più alti dello sport: la collaborazione, lo spirito di squadra, la condivisione e la solidarietà. A tal fine stiamo valutando la possibilità di investire in una struttura che supporti le attività sportive, ma non nascondo le difficoltà che stiamo incontrando sul territorio

Ci vuole illustrare i vostri obiettivi specifici per il prossimo campionato di terza categoria?

Mentre lo scorso campionato è stato per noi l'anno della ripartenza e non ci eravamo dati obiettivi particolari, in questa stagione, pur consapevoli delle difficoltà che incontreremo, vogliamo disputare un campionato di vertice e tentare il salto di categoria.

La crisi economica post Covid rende ancora più difficile la sopravvivenza delle società sportive anche alla luce delle difficoltà nel reperire sponsor. Voi come vi siete organizzati per sopperire alla crisi del settore?

Gli effetti devastanti del Covid sull'economia reale saranno ancora più evidenti nel settore dilettantistico della provincia di Teramo, alimentato principalmente da piccole e medio imprese del settore turistico e alberghiero. Tutti ci attendiamo ulteriori misure di sostegno da parte del governo e, in particolare, confidiamo sulla defiscalizzazione delle sponsorizzazioni sportive, che rappresenterebbe un passo avanti fondamentale.
Per quanto riguarda la nostra società ci siamo adoperati sin dai mesi del lockdown a condividere con i nostri principali sponsor il piano strategico e siamo pronti per affrontare con la giusta serenità questa nuova entusiasmante avventura.
Colgo l'occasione per ringraziare, tra gli altri, la Omicron del Presidente Marco Pompilii, la Edilmon Group Srl della famiglia Petrella e l'azienda Fracassa Rinaldo Srl che ci sostengono nel nostro ambizioso progetto.

A suo avviso come ripartirà il calcio dilettantistico dopo la pandemia? Le criticità sono notevoli e rischiano di arrecare gravi problemi per tutto il mondo dello sport.

Sicuramente il calcio dilettantistico avrà grandi difficoltà nel ripartire, soprattutto alla luce dei rigidi protocolli normativi e delle disposizioni federali. In provincia di Teramo i problemi e le criticità saranno amplificati, purtroppo, dalla nota carenza di strutture idonee.

Torniamo al calcio giocato. Vogliamo parlare degli acquisti e delle cessioni effettuate fino ad ora?

Abbiamo confermato quasi in blocco il gruppo che lo scorso anno ha disputato una discreta stagione, sicuramente al di sopra delle nostre aspettative. Avremo ancora in cabina di regia Alessandro Ruscioli, calciatore che ha sempre giocato in categorie superiori e che da questa stagione inizia anche l'avventura di Direttore Sportivo. Sta lavorando molto e bene e a giorni potremo ufficializzare i nostri primi acquisiti.

E i prossimi obiettivi?

La rosa è quasi al completo e, non appena avremo definito gli ultimi aspetti contrattuali, presenteremo la rosa e lo staff tecnico alla stampa e ai nostri amici che ci seguono sempre.

In merito alla scelta del Mister cosa si sente di dire?  

Per la guida tecnica abbiamo pensato a Gianni Salvatore, allenatore esperto e capace di gestire e valorizzare al meglio i nostri ragazzi.

Vice-Presidente, l’Atletico Teramo è pronto a ricoprire un ruolo da protagonista nel campionato di terza categoria?

Siamo sicuramente pronti e non vediamo l'ora di iniziare gli allenamenti e finalmente di scendere in campo.

A suo avviso quali sono le squadre favorite per la promozione diretta?

Ancora non conosciamo la composizione del girone. Tra le squadre dello scorso anno che non sono state promosse, tra le favorite inserisco sicuramente il Controguerra dell'amico Piero Marietti e il Tortoreto. Tra le sorprese indico invece la Poggese del presidente Di Donato che secondo me stupirà tutti.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 05/08/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,04681 secondi