Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI     VIDEO

Il CERMIGNANO Calcio scalda i motori

A cura di Luca Salini

Il Cermignano Calcio si prepara a disputare il campionato di terza categoria nel segno della continuità alla guida tecnica e in termini di organico. Il Presidente Federico Volpe dimostra tutta la sua voglia di riprendere un cammino bruscamente interrotto a causa della pandemia.

Presidente Volpe, la nuova stagione è alle porte. Il Cermignano è pronto a ripartire?

Possiamo dire di sì. Siamo pronti e motivati. Anche se non è semplice in questo periodo molto particolare e difficile per tutti.

Per le piccole realtà è sempre più difficile mantenere le società di calcio e evitare di scomparire. Voi come ci siete organizzati?

La nostra societá è nata da un gruppo di amici che qualche anno fa erano i primi tifosi del Cermignano. Siamo 19 giovani ragazzi che credono molto nello sport. Credo che, soprattutto adesso, nei piccoli paesi mantenere attiva una piccola realtà calcistica è di vitale importanza. Sia per il paese sia per i nostri giovani avere la squadra di calcio locale rappresenta un modo per tenere vivo il territorio e per creare movimento.

Dopo il Covid 19 sarà ancora più difficile trovare le sponsorizzazioni delle piccole e medie imprese. A suo giudizio quali misure dovrebbe adottare la Federazione per agevolare le iscrizioni delle squadre nei vari campionati?

Qui si tocca un tasto dolente che turba i nostri pensieri.
Purtroppo la Federazione alle piccole realtà non pensa! Non vedono gli sforzi che una società deve sostenere perché a volte la grande passione per il calcio non è sufficiente per creare e mantenere una squadra. Servono aiuti economici per non scomparire.
Per noi "piccoli" è sempre più difficile andare avanti! Purtroppo se una squadra di un piccolo borgo di terza categoria, sostenuta principalmente dai soci, dopo aver investito nella stagione passata finita con 13 giornate d'anticipo, si ritrova solo un misero sconto di 500€, credo che questa non sia assolutamente la giusta soluzione.
Parlo per il Cermignano, sia chiaro. Ma sicuramente molte altre società la pensano come noi e si trovano nelle stesse difficoltà.

Che campionato di terza categoria sarà quello che sta per prendere il via?

Penso sarà un bel campionato. Ormai negli ultimi anni il livello si sta alzando in questa categoria. Ci sarà sicuramente da divertirsi.

Ci sono novità che vuole segnalare in merito all’organigramma della società?

Per il momento non abbiamo novità da segnalare. L’organigramma è rimasto invariato.

Avete scelto l’allenatore?

L'allenatore sarà Nicola Vallarola che subentrò la scorsa stagione facendo un ottimo lavoro! Quindi non abbiamo avuto dubbi sulla sua riconferma.

Vi siete già mossi sul mercato? Ci anticipa operazioni in entrata e in uscita?

Per il momento abbiamo riconfermato la rosa della scorsa stagione. Ci sarà sicuramente qualche nuovo innesto ma di questo se ne occupa il nostro DS Di Teodoro.

Con quali obiettivi ed aspettative il Cermignano riprende il suo cammino?

Ripartiamo con la voglia di fare bene come la scorsa stagione e magari prenderci qualche meritata soddisfazione.

Il calcio dopo la pandemia. Secondo lei sarà più avvincente e spettacolare?

Sarà sicuramente avvincente capire come comportarsi. Per il resto il calcio a mio avviso resta sempre lo sport più bello.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 20/07/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,04737 secondi