Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI     VIDEO

3a CAT. - Intervista a Piero MARIETTI, mister del CONTROGUERRA

A cura di Luca Salini

“Non mi aspettavo una terza categoria con un livello così alto”.

In queste parole pronunciate è racchiuso tutto il personaggio Piero Marietti, un grande intenditore e un fine conoscitore di calcio.

Piero Marietti nella stagione in corso allena il Controguerra, che milita nel campionato di terza categoria girone unico teramano. 

Mister, dopo la nettissima vittoria di ieri contro il Rocca Santa Maria,  il Controguerra è ad un punto dai play-off e la classifica è molto corto al vertice. Un commento sulla partita.

Per prima cosa ringrazio la redazione di Teramodilettanti per questa bella opportunità. E’ vero che  siamo a un punto dal play-off  ma dobbiamo recuperare la partita con il Real Pineto. Con il Rocca abbiamo disputato una grande gara, giocando in modo impeccabile. Devo fare un elogio a tutti i miei giocatori per come mi stanno seguendo. 

Quali erano i vostri obiettivi ad inizio stagione?

L’obbiettivo che ci siamo prefissati è di raggiungere i play-off. Sarà dura ma ce la giocheremo fino alla fine.

Il Controguerra vanta la miglior difesa del campionato. Ci descrive il suo modo di concepire il calcio?

Se prendiamo poche reti il merito è di tutti. Abbiamo sempre giocato con l’equilibrio giusto. Mi sono sempre autodefinito un allenatore aziendalista. Ho sempre allenato adattandomi alle caratteristiche dei giocatori avuti a disposizione.

Mister, lei è un decano del calcio teramano anche se è ancora giovane. A suo giudizio com’è cambiato il calcio dilettantistico di oggi rispetto al passato?

Voglio essere sincero: provo molta gioia e amo il calcio da sempre. Sono 21 anni che alleno le prime squadre senza stare fermo. Ho fatto tanti campionati di prima categoria, addirittura quindici, cinque di seconda e la mia prima esperienza di terza quest’anno con il Controguerra. Il calcio non è cambiato ma le persone si.

E’ soddisfatto dei risultati finora ottenuti oppure si aspettava di più?

Sono molto soddisfatto di quanto fatto fino a questo punto del campionato ma la strada è ancora lunga. Ad ogni modo abbiamo un grande gruppo e ciò non è poco.

A suo parere qual è la squadra favorita per la vittoria finale?

 A mio avviso le favorite sono tre: Atletico Giulianova, Atletico Tortoreto e Sporting Martinsicuro.

Avete fatto operazioni di mercato durante la finestra invernale di calciomercato?

Abbiamo preso Cicconi Simone che già domenica scorsa contro il Rocca Santa Maria ha segnato due goal e Marziani che ha debuttato sempre contro il Rocca Santa Maria .

Lei è stato anche un ottimo giocatore. Ci illustra la sua carriera e le squadre in cui ha militato?

Ho fatto le giovanili con il Teramo Calcio fino alla Berretti, poi ho giocato con la gloriosa Atletico Teramo e con Il Mio Piano della Lenta. Una vita da difensore centrale con il vizio del goal. Ringrazio ancora la redazione e Luca Salini per l’intervista. Auguro buone feste a tutti.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 17/12/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,11697 secondi