Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     VIDEO

Miano, Mister D'Alberto: "sono fiducioso del mio gruppo"

Intervista all'allenatore del Miano Domenico D'Alberto a cura di Luca Salini

Credo che raramente vedremo un campionato incerto e appassionante come il girone D di prima categoria. Tre squadre appaiate al primo posto con 67 punti a quattro giornate dal termine. Un finale thrilling all’orizzonte, che regalerà emozioni fino all’ultima giornata. Abbiamo intervistato il Mister del Miano, Domenico D’Alberto, vero intenditore di calcio e capace di plasmare una squadra forte e compatta.

Mister siete reduci dal big match con il Giulianova Annunziata, terminato 2 a 2. Una partita che ha lasciato qualche rimpianto in quanto il Miano è stato raggiunto all’ultimo minuto di recupero dopo aver fallito diverse occasioni per chiudere la partita. Un commento sulla partita.

Una partita che ci ha lasciato con l’amaro in bocca. Nel primo tempo abbiamo giocato alla pari mentre nel secondo tempo siamo usciti fuori, prima andando in vantaggio e dopo creando gioco senza però sfruttare le numerose occasioni per segnare. Basti pensare che all’ultimo minuto, su una nostra azione, abbiamo subito un capovolgimento dove poi è stato assegnato un rigore generoso che ha consentito al Giulianova di pareggiare. Ad ogni modo ci tengo ad evidenziare che è stata una giornata bellissima di sport sia per il calore dimostrato dalle tante persone presenti sia per il calcio espresso dalle squadre.

Il campionato è davvero avvincente. Miano, Giulianova e Villa Mattoni guidano la classifica con 67 punti. Si aspettava di disputare un campionato così importante e soprattutto di lottare per il primo posto?

Siamo partiti con obiettivi nettamente diversi, che ora sono cambiati per evidenti ragioni. Rimaniamo umili e con i piedi per terra, giocando una partita alla volta e sperando di raggiungere il risultato finale. Il campionato di prima categoria è sempre stato difficile, quest’anno lo è ancora di più. Mi complimento con Giulianova Annunziata e New Club Villa Mattoni per il ritmo che stanno portando. Sono sempre stato fiducioso del mio gruppo: si tratta di ragazzi fantastici che si mettono a totale disposizione della società e del mister.

Il Miano rappresenta un esempio positivo di sana ed oculata gestione, ottenendo nello stesso tempo risultati importanti con mezzi economici inferiori rispetto ad altre realtà.

Sicuramente non abbiamo le possibilità economiche e strutturali delle dirette avversarie, ma abbiamo esperienza e professionalità che ci hanno consentito di costruire questo gruppo, formato soprattutto da amici uniti dalla stessa passione e da ragazzi perbene.

Mister ad inizio stagione quali erano i vostri reali obiettivi?

Il nostro obiettivo quest’anno era di fare un campionato importante e di disputare i playoff.

Una domanda che rivolgiamo a tutti i protagonisti. Avete rimpianti per occasioni sprecate durante la stagione? E se potesse quale partita rigiocherebbe?

Tra le occasioni sprecate inserisco sicuramente la partita in casa con lo Scerne pareggiata 1 a 1. Invece la partita che vorrei rigiocare è quella a Favale, disputata su un campo completamente allagato che non ha consentito a nessuna delle due squadre di poter giocare a calcio.

Mister mancano quattro partite e all’ultima giornata ci sarà lo scontro diretto Giulianova-Villa Mattoni. Potrebbe essere decisiva?

Credo proprio che potrebbe essere decisiva. Anche se tutte le partite nel finale di stagione sono complicate e piene di insidie.

Siamo quasi alla fine della regular season. Le chiedo la squadra che l’ha delusa, la squadra sorpresa-rivelazione e il giocatore che l’ha impressionata maggiormente.

La squadra che ha deluso le aspettative a mio avviso è il Silvi. La squadra che mi ha sorpreso in positivo è stata l’Atletico Lempa in casa il girone di ritorno. Invece credo che Bonta del Giulianova abbia dimostrato di essere un giocatore di categoria superiore.

Mister lei crede maggiormente nel primo posto o nella qualificazione ai playoff?

Non facciamo calcoli, pensiamo sempre alla gara successiva.

Domenica ci sarà la sosta. Dopo giocherete ad Atri. Preoccupato per la sosta?

Dopo una sosta è sempre insidioso ripartire soprattutto su un campo difficile come quello di Atri e contro una squadra tosta e difficile da affrontare.

Ultima domanda: Mister ha già pensato a cosa farà la prossima stagione?

Sono concentrato solo ed esclusivamente per questo finale di stagione.
Ci tengo molto a ringraziare la società del Miano e i ragazzi per tutto quello che stiamo vivendo in questi anni.

A cura di Luca Salini

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 17/04/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,06833 secondi