Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     VIDEO

YLENIA TOTINO: da SportItalia al Festival di Sanremo

Intervista esclusiva della nostra Redazione alla Totino a cura di Luca Salini

Ylenia Totino rappresenta l’astro nascente della televisione italiana: una ragazza poliedrica e dinamica, colta e raffinata, capace di spaziare con cognizione e competenza da un discorso all’altro, passando dal calcio al Festival di Sanremo, dal mondo della moda agli studi universitari. Il tutto con naturalezza e disinvoltura. Di Ylenia all’apparenza colpiscono la bellezza ed il fascino incommensurabile, ma ci si rende subito conto che è una ragazza dotata di infinite qualità umane e professionali. Ma andiamo per gradi. AbruzzoGol e Teramo Dilettanti sono onorati di poter ospitare Ylenia Totino, ormai icona della televisione italiana quale modella, conduttrice, giornalista e anche studentessa.

Intanto ti ringraziamo per la disponibilità nel concederci la presente intervista. Ormai rappresenti una protagonista indiscussa nel panorama televisivo italiano, non solo sportivo. Dove nasce la tua passione per il calcio?

Innanzitutto ringrazio la redazione di Abruzzogol e Teramo Dilettanti per l’opportunità di intervenire su una testata molto rinomata. L’Abruzzo è una regione che da sempre mi affascina, una terra forte, gentile ed ospitale. La mia passione per il calcio nasce da una proposta di lavoro per Telelombardia anche se il pallone ha sempre rappresentato una parte importante della mia vita: mio padre è un tifoso di calcio e fina da piccola mi portava allo stadio a vedere le partite.

Abbiamo indagato e scoperto che sei “attratta”dal bianconero. La domanda è d’obbligo. Sei fiduciosa per la gara di ritorno degli ottavi contro l’Atletico Madrid?

La speranza è l’ultima a morire. Sono rimasta delusa dalla partita di andata in quanto la Juventus è una squadra costruita per poter vincere la Champions League. Auspico che la Juventus possa passare il turno ma non è facile che si concretizzi la rimonta, anche in virtù delle potenzialità dell’Atletico Madrid.

Ylenia tu sei esperta di calciomercato, di cui ti sei occupata prima alla RAI e poi a Sportitalia. Secondo te quale potrebbe essere l’operazione di mercato crac dell’estate 2019?

Ad oggi è difficile dire quale possa essere l’operazione boom dell’estate 2019. A mio avviso l’Inter sostituirà Icardi, che a fine stagione lascerà i nerazzurri, con un top player.  

Durante l’ultimo Festival di Sanremo hai condotto il format “SanremoSol”. Ci descrivi meglio il format.

Il format nasce quattro anni fa con il Direttore Giuseppe Grande. Si tratta di una trasmissione in diretta pomeridiana con il fine di approfondire il Festival, caratterizzata dalla presenza di ospiti del panorama musicale e del mondo dello spettacolo. Abbiamo dato spazio ad artisti giovani e ad artisti emergenti. Sottolineo che durante l’edizione 2019 abbiamo registrato l’adesione al progetto dell’istituto scolastico di Senise. Ciò ha consentito a circa 50 ragazzi di poter vivere per l’intera settimana le emozioni del Festival di Sanremo, di vedere ed incontrare gli artisti in giro, di fare un selfie con loro e, in sintesi, di sognare ad occhi aperti.

Tra i cantanti di questa edizione chi ti ha impressionato positivamente? E soprattutto ti trovi d’accordo con la classifica finale?

Il brano che ha vinto mi è piaciuto. Certo, la canzone di Mahmood va ascoltata più volte ed ha un significato profondo in quanto tratta del tema del rapporto con il padre. Detto questo, tra i tre finalisti avrei preferito la vittoria de “Il Volo”, ma anche Ultimo merita tanti complimenti per l’ottimo risultato.

Ylenia la nostra testata si occupa di calcio dilettantistico abruzzese, del teramano in particolare. Un tipo di calcio meno legato agli interessi economici. Credi nelle potenzialità del calcio dilettantistico anche ai fini della crescita dei professionisti?

Assolutamente sì, credo nelle potenzialità del calcio dilettantistico. A mio avviso un ragazzo che gioca in questi campionati necessita di fare esperienza per proiettarsi a livello professionistico dopo una gavetta molto formativa. In generale a mio avviso il calcio dilettantistico è in grado di regalare piacevoli emozioni e merita di essere seguito con interesse ed attenzione.

Tu studi relazioni internazionali. Come riesci a conciliare i tuoi impegni da modella, conduttrice, giornalista, con gli studi universitari?

Non è facile in quanto tengo molto allo studio: gli studi universitari rappresentano lo sbocco naturale del percorso della mia formazione perché ho frequentato il liceo scientifico. Ho scelto una facoltà che mi rappresentasse e che rappresenta ciò che prediligo. Non ho scelto di studiare comunicazione o giornalismo in quanto ho preferito mantenere più porte aperte, anche in considerazione del fatto che voglio essere intraprendente e ricoprire un ruolo da Manager, anche se tutto ciò non è affatto facile. Riesco a fare tutto con ottimi risultati anche perché mancano pochi esami al raggiungimento del traguardo finale.

Dicono che tu stia studiando per diventare la nuova Ilaria D’Amico…

Non studio per diventare Ilaria D’Amico anche se ammiro la sua figura. Ognuno deve avere la sua personalità ed io posso prendere esempio dalla D’Amico. Potrei utilizzare la seguente similitudine: è come un calciatore che prende esempio da Maradona, consapevole del fatto che di Maradona ce n’è uno solo e, quindi, deve impegnarsi per diventare un nuovo mito.

I tuoi progetti futuri?  

Ho alcuni progetti in ballo, che non dico per scaramanzia e perché sono come San Tommaso: finchè non vedo, non credo. Annuncerò direttamente ai miei sostenitori eventuali novità sui miei impegni professionali nei prossimi giorni.

A cura di Luca Salini

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 01/03/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,15241 secondi