Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     VIDEO

1a B - Il punto sul campionato

Siamo arrivati alla giornata numero 11 nel girone B di prima categoria, giornata caratterizzata dall’equilibrio per quanto riguarda la zona alta ma dove non mancano i colpi di scena, rendendo, settimana dopo settimana, questo campionato davvero avvincente. Partiamo con uno dei tanti big match di questo turno, sicuramente il più importante, tra le prime due della classe, cioè la sfida del Villa delle Rose tra la capolista Athletic Lanciano e la sua diretta inseguitrice, la Virtus Ortona: i rossoneri di mister Fischio sono autori di un avvio dirompente, portandosi sul doppio vantaggio per effetto delle marcature messe a segno da Chiarini, al 13’, e da Barone, al 19’; gli ospiti di mister Brettone assimilano il colpo e iniziano a lavorare per la rimonta, accorciando le distanze con Filomarino, alla mezzora esatta, per poi raggiungere il pareggio con il solito Del Peschio, al 36’, con un gol fortemente contestato dai frentani, in quanto pare che il pallone non abbia varcato interamente la linea di porta, ma il signor Arnese di Teramo non sente ragioni e convalida. Nella ripresa, la sfida si infiamma negli ultimi minuti, con i lancianesi che tornano nuovamente in vantaggio con uno splendido destro all’incrocio di Barone, al minuto 86, e la Virtus che risponde proprio al novantesimo con Bolognini. Finisce con un pirotecnico 3-3 che tutto sommato accontenta l’Athletic, sempre in testa al raggruppamento, mentre i gialloverdi restano a due punti di distacco, al secondo posto. In terza posizione ci sono adesso addirittura quattro squadre. Il Roccaspinalveti (11 punti nelle ultime 5 gare) risulta corsaro sul campo dell’ultima della classe, l’Atletico Francavilla di mister Cozzolino, superato di misura in una partita comunque ben gestita dai biancoverdi, che ipotecano già nella prima frazione con i gol dei soliti Loris Della Penna e Anas Ikramellah; i volenterosi villesi accorciano le distanze sul finale con Ianni ma al fischio finale fanno festa solo i roccolani. Il Palena non ferma la sua corsa e centra la terza vittoria consecutiva, ottenuta tra le mura amiche con la quotata Tollese: mattatore di giornata, manco a dirlo, come sempre è il bomber biancoazzurro Enrico Di Falco che, con un gol per tempo, annichilisce i biancorossi e regala altri tre punti a mister De Vitis, che aggancia proprio mister Pasquini nel gruppone della terza piazza. Dopo la pesante sconfitta subita a Paglieta, riparte anche il Pretoro che, all’Amoroso, deve ringraziare un inspirato Davide Galassi per riuscire ad avere la meglio su un coriaceo San Vito: l’esterno biancoverde sblocca al 18’ con una zampata sotto misura; tre minuti più tardi, però, arriva il pareggio ospite ad opera di Manneh, abile a superare la retroguardia con un bel triangolo con Moretti prima di depositare in rete; il gol partita arriva al 69’, quando Galassi stavolta timbra il cartellino con un bello stacco a centro area dagli sviluppi di un corner, regalando la vittoria numero 5 in casa (su 6 gare) ai lupi. Un punto dietro alle terze c’è il Paglieta del presidente Di Nucci, vittorioso in terra trignina, in casa di un Celenza in crisi nera, a cui non bastano gli acuti di Antenucci e Minichillo, in quanto i biancoazzurri vanno ripetutamente a segno con Di Campli, Cancellier, Romagnoli e Kossiakov, il terzino – bomber che, dopo la tripletta di domenica scorsa, si ripete anche sulle rive del Trigno, salendo a quota 6 gol in stagione. Per la truppa di mister Polidoro si tratta della prima affermazione esterna stagionale, dopo aver racimolato soltanto un punto nelle precedenti cinque uscite. Altra giornata piena di emozioni per l’Atessa, ormai abbonata agli “over”, anche se, nonostante le partite ricche di gol e spettacolo, continua a buttare via punti fondamentali per risalire la china: al Fontecicero, Russi porta in vantaggio i rossoblù al 26’ sfruttando l’ottimo assist di D’Ortona; nella ripresa, mister Marcello ridisegna il Fresa e inserisce Domenico Ferrazzo; proprio il neo entrato va a pareggiare i conti al minuto 73; i draghi non ci stanno e riescono a riportarsi in avanti a due minuti dal novantesimo, grazie al penalty trasformato impeccabilmente da Pierri; sembra fatta ma, a pochissimi secondi dal fischio finale, Cericola si lascia scappare il pallone dalle mani e Ferrazzo lo condanna al fil di sirena, fissando l’incredibile 2-2 finale che, in pratica, non serve a nessuna delle due per quanto riguarda la classifica. In coda, successo fondamentale del Rapino che, sul proprio terreno, supera il Palombaro e torna a respirare un bel boccone d’aria fresca. I neroverdi passano a condurre dopo 8 minuti con Della Valle ma, al 27’, Di Marsilio ristabilisce la parità con cui si chiude la prima frazione di gioco. Lo strappo decisivo della formazione chietina arriva al 72’ con l’incornata di Simone Sciarrelli che vale tre punti d’oro: il Rapino sale a quota 12 punti, attualmente al di fuori della zona play out, scavalcando proprio il Palombaro di mister Padolecchia, un punto nelle ultime 4 trasferte. Chiude il quadro il pareggio ad occhiali del Di Vittorio, dove Scerni e Casalincontrada decidono di non farsi male ottenendo un punto a testa, prezioso da mettere in cascina per alimentare le ambizioni di salvezza. 

Settimanale a cura di BOPERDUE

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 28/11/2018
Tempo esecuzione pagina: 1,49000 secondi