Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI COPPE     VIDEO

Un'intensa stagione a livello sportivo quella del 2018-'19

Con il mese di novembre torna la Nations League, a fare da vero e proprio spartiacque per i campionati di massima divisione e per le coppe europee. Una pausa che sarà certamente utile per alcune squadre in difficoltà con i molti impegni infrasettimanali, e che potrà fornire agli addetti ai lavori uno spunto ideale per fare una ricognizione a 360 gradi della stagione in corso, con top e flop e con i molti highlights visti finora in campo. I club italiani arrivano a questa nuova pausa necessaria per lo svolgimento della prima edizione di Nations League, in forma smagliante, sia per quanto riguarda il campionato di serie A, tornato su livelli medio alti, rispetto agli anni passati, ma soprattutto per quanto si è visto in campo in Champions ed Europa League. Nonostante i sorteggi non abbiano certo premiato le quattro formazioni impegnate in Champions, il campo ha dato ragione, almeno fino a questo momento a Juventus, Inter, Napoli e Roma. Paradossalmente proprio l’Inter che ormai non ha più in organico nessun campione che aveva partecipato all’impresa del Triplete, ultima Champions vinta da una squadra italiana, non ha mostrato alcun timore reverenziale verso le più navigate formazioni che compongono il Gruppo B, e che sono Barcellona, Tottenham e PSV. Nonostante la sconfitta contro il Barcellona del Camp Nou, l’Inter di Spalletti, guidata da un Icardi in gran spolvero ha totalizzato 7 punti e in teoria potrà facilmente avere accesso agli ottavi, guardandosi però dall’evitare scivoloni nelle restanti gare contro il Tottenham e il PSV. La Champions costituisce uno degli spettacoli sportivi più importanti per il palinsesto 2018-2019, elemento che si traduce in termini di audience e di statistiche valide per le quote scommessa che trovi più informazioni qui in merito alle competizioni di coppe europee quali Champions ed Europa League. Quote ancora aperte per quello che è stato definito come il girone di ferro, ovvero il gruppo C, che vede tra le altre squadre il Napoli di Carlo Ancelotti alle prese con una situazione ancora delicata ma completamente aperta in ottica di qualificazione.

L’avventura Champions per il club azzurro era iniziata in salita, prima coi sorteggi, che vedevano i partenopei contrapposti ai vicecampioni d’Europa del Liverpool di Klopp, oltre che al PSG di Neymar, Mbappé e Cavani, e all’outsider Stella Rossa di Belgrado, tornata anch’essa come l’Inter nel giro delle squadre di Champions League. La prima sfida di Belgrado, con un pareggio 0-0 sembrava aver condannato già il Napoli di Ancelotti (foto) a una sicura eliminazione contro le più titolate, sulla carta almeno, PSG e Liverpool: ma è qui che il Napoli ha mostrato tutto il suo potenziale, specialmente con la gara interna contro i vicecampioni d’Europa. Per Insigne e compagni la gara del San Paolo ha avuto i connotati di una vera e propria impresa, oltre che di una gara tecnicamente giocata in modo impeccabile. Vittoria di misura che riapre i giochi, seguita da due ottime prestazioni contro il PSG che tra i suoi giocatori conta anche gli italiani Verratti e Gigi Buffon. Alla fine dei giochi il Napoli guida per merito dello scontro diretto vinto, il gruppo C davanti al Liverpool e al PSG, anche se i giochi non sono ancora formalmente conclusi. Roma e Juventus, infine, pur non avendo la certezza matematica sono virtualmente qualificate agli ottavi, la Juventus come prima classificata davanti al Manchester United, mentre la Roma dovrebbe arrivare seconda dietro il Real Madrid. Già si preannuncia quindi un ottavo di finale con 4 italiane, cosa che non capitava dal lontano 2003, quando in finale arrivarono proprio il Milan e la Juventus.

 

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 15/11/2018
Tempo esecuzione pagina: 0,72541 secondi