Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     VIDEO

Il rosso a CR7 e la triste statistica della Juve: qualche dato

Poco più di una settimana è passata ma l’espulsione di Cristiano Ronaldo in Valencia-Juventus continua a far rumore. Il fenomeno portoghese, la stella dei bianconeri e del firmamento del calcio mondiale, non ha mai subito una espulsione nella sua lunga e prolifica carriera nella massima competizione europea: 158 gare disputate senza mai la massima sanzione, senza mai lasciare soli i suoi compagni. Lui, proprio lui, abituato a trascinare e vincere anche da solo.
Eppure, anche gli alieni si scoprono umani e Ronaldo salterà tutte le gare d’andata del girone, quelle restanti perché, a meno di clamorose smentite da parte del giudice sportivo, per il rosso diretto le giornate sanzionate in genere sono due. La Juve attende e spera fiduciosa nella giustizia, forte di un ricorso atto a scagionare la sua stella. Intanto l’episodio di Ronaldo invita ad una riflessione: in ventisei anni di Champions League quante e quali squadre hanno subito più sanzioni e, soprattutto, quanti giocatori sono nell’albo d’oro dei cattivi, che hanno subito una doppia ammonizione o un rosso diretto?
Va detto che la Juve, con l’espulsione di Ronaldo ha raggiunto il suo ventiseiesimo rosso diretto in Champions League. I bianconeri, come illustra la grafica interattiva elaborata dalla redazione giornalistica di Bwin, comandano la speciale classifica, si fa per dire, delle squadre che hanno avuto più espulsioni. La Vecchia Signora è prima a ventisei espulsioni, ed ha già staccato di parecchio la seconda di questa graduatoria quanto mai particolare: segue infatti il Bayern Monaco a 19, l’Arsenal a 18. C’è un’altra italiana, al quarto posto, che è l’Inter, ferma a 17 espulsioni, una in più dei turchi del Galatasaray. Per quanto riguarda i rossi diretti, la Juve, negli ultimi ventisei anni, ne ha totalizzati nove. Tra i calciatori più espulsi per rossi diretti ci sono anche due grandi ex come Zlatan Ibrahimovic ed Edgar Davids, che non potranno più “migliorare” i propri score in quanto non più impegnati nella competizione. E per le doppie ammonizioni la situazione non cambia di certo: la Juve ne ha totalizzate sedici, cinque in più dell’Inter, sette in più del Bayern Monaco, otto in più del Real Madrid. Ma non vanno solo considerate le squadre, molto spesso va messo in conto anche l’arbitro che ci si trova davanti: quante volte si è sentito parlare, soprattutto in Italia, di arbitraggio europeo, intendendo per questo un modo di condurre la gara intransigente e fiscale? La verità è che molto spesso ci si trova davanti un arbitro duro che non fa sconti a nessuno. Ma quante squadre hanno totalizzato più espulsioni in una singola partita? In questo score, fortunatamente, non figura nessuna italiana, anche se gli arbitri molto spesso sono stati “nemici”, si fa per dire, delle squadre nostrane.
I fischietti che hanno comminato più espulsioni sono tre: Markus Merk (17), Felix Brych (16), Lubos Michel (15). Il primo ha inoltre il record di più rossi diretti tirati fuori, il secondo, l’arbitro di Valencia-Juve, più doppie ammonizioni (12). Proprio Brych si è trovato più volte sulla strada della Vecchia Signora, essendo stato proprio il tedesco l’arbitro della sciagurata finale di Cardiff di due anni fa: anche in quel caso doppia ammonizione a Cuadrado, a partita de facto conclusa. Le altre sono avvisate: occhio ad incontrare Brych: una espulsione ogni tre partite, praticamente una sentenza...
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 27/09/2018
Tempo esecuzione pagina: 1,40717 secondi