Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     VIDEO

Il DELFINO FLACCO piazza il primo colpo di mercato!

  Scritto da Federico Ermanno Di Fabio il 22/05/2018
Il Delfino Flacco Porto, dopo aver vinto il girone B di Promozione, prepara il prossimo campionato di Eccellenza a cui sicuramente non vorrà soltanto figurare nell'organigramma che andrà a comporre il girone unico abruzzese. Bensì vorrà continuare a stupire con ragazzi giovanissimi messi alla grande nel rettangolo verde da uno degli allenatori più interessanti dell'intera regione, Guglielmo Bonati. La squadra portuale ha anticipato tutti ed ha proceduto ad acquisire le prestazioni del primo innesto: è Andrea Iommetti, forte centrocampista marsicano proveniente dal Chieti. Importante il curriculum della nuova mezzala dannunziana che, seppur ancora giovane - classe 1991 - vanta tanti campionati tra Serie D ed Eccellenza di ottimo livello.

Questa la nota del club:
"Il Delfino Flacco Porto del patron Quinto Paluzzi, inizia la sua opera di rafforzamento per affrontare con dignità ed orgoglio l'entusiasmante e impervia strada dell'Eccellenza. Il primo rinforzo risponde al nome di Andrea Iommetti, proveniente dal Chieti. Il Delfino si assicura quindi un giocatore di spessore che potrà portare fisicità, tecnica e, si spera, qualche gol importante in dote alla squadra di mister Guglielmo Bonati. Ringraziamo Andrea per questa scelta e gli porgiamo un affettuoso in bocca al lupo per questa nuova avventura".

Lo stesso Bonati, intercettato ai nostri microfoni ha dichiarato quanto segue: "Ringrazio il patron Paluzzi per aver portato a Pescara Iommetti, al quale ho chiesto di mettere le sue qualità umane e morali al servizio di una squadra estremamente giovane e inesperta per la categoria, oltre alla sua enorme qualità".
Print Friendly and PDF
  Scritto da Federico Ermanno Di Fabio il 22/05/2018
Tempo esecuzione pagina: 1,17169 secondi