Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     VIDEO

COMUNICATO AIAC: Lettera aperta agli allenatori della provincia

LETTERA   APERTA  DEL PRES. A.I.A.C.  DELLA PROV. DI TERAMO  AGLI ALLENATORI

Voglio precisare e ricordare ai tecnici che, per quando attiene la nostra associazione, essa ha SOLO il compito di rappresentare e segnalare agli organi preposti (F.I.G.C. e S.T.), attraverso documentazione appropriata e significativa, tutte le irregolarità di cui si è venuti a conoscenza nell’arco dei campionati, riferite alle società e ai tecnici. Da quel momento in poi si aspetta che chi di dovere faccia il suo, ossia faccia valere il regolamento e di conseguenza punisca chi non ha rispettato le norme. Ricordo che possono essere comminate: squalifiche a tempo per i tecnici, multe per le società, inibizioni per dirigenti e/o presidenti di società. Questo è il periodo in cui sono state completate quasi tutte le segnalazioni; tocca ora agli organi competenti assumere le conseguenziali decisioni. Ricordo inoltre, per chi non avesse ancora capito, che un allenatore per poter “dirigere” la squadra in campo DEVE ESSERE TESSERATO per quella società! Solo col tesserino che ne deriva si può andare in panchina. Il tesseramento va fatto ad inizio stagione o a inizio attività se si subentra, contemporaneamente alla stesura del contratto (oneroso o non oneroso). Entrambe le operazioni permettono di rendere ufficiale la “struttura tecnica” di una squadra. Mi sembra banale ricordare anche  che non si può allenare, nello stesso anno, in due o più società. Un rispettoso saluto a tutti.            

Alessio Di Nicola

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Abruzzo il 19/03/2018
Tempo esecuzione pagina: 0,88199 secondi