Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     VIDEO

1a D - Termina il GIRONE d'ANDATA: facciamo il PUNTO!

L'analisi del raggruppamento tutto teramano tra sorprese e delusioni

  Scritto da Nicolas Maranca il 20/12/2017
TERAMO - Ci sono ancora alcune gare da recuperare, ma è formalmente finito il girone di andata del campionato di Prima Categoria composto unicamente da squadre teramane. In testa c'è un avvincente e sorprendente trio composto da New Club Villa Mattoni, Giulianova Annunziata e Castelnuovo. I vibratiani hanno mostrato una certa continuità, grazie anche al miglior attacco del campionato (35 gol segnati). Da migliorare, per i rossoblu, c'è sicuramente il rendimento esterno, con appena 2 vittorie su 7 gare in trasferta. I giuliesi del Presidente Mucciconi stanno stupendo tutti gli addetti ai lavori per gli 11 risultati utili consecutivi fin qui ottenuti. Giallorossi che devono tanto alla grande stagione portata avanti fin qui da bomber Poliandri, capocannoniere del girone con 14 reti. Il Castelnuovo ha qualche rimpianto per alcune gare non vinte, ma è l'unica squadra a non aver mai perso in stagione. Gli innesti di De Rosa e Cappelli stanno già lasciando il segno, ma c'è da migliorare in fase difensiva visti i 14 gol incassati nelle ultime 8 sfide. Subito dietro c'è l'Atletico Lempa, altra mina vagante del campionato. Nelle ultime 7, De Berardinis e compagni non hanno mai perso e possono contare sulla difesa meno perforata del raggruppamento. Biancorossi penalizzati dagli ultimi due pareggi, altrimenti potevamo trovarci di fronte una classifica ben diversa. Segue, a ruota, il Torricella Sicura, che ha mandato ko 2 delle prime 3 (la sconfitta è arrivata solo con il Castelnuovo), ma che paga alcuni pesanti ko come l'1-5 con l'Alba Tortoreto e l'1-4 con l'Atletico Lempa. Il Miano insidia la zona playoff, soprattutto dopo il 6-0 rifilato al Cermignano, risultato che ha riportato il sereno dopo due sconfitte ed uno 0-0. Partenza ottima per i biancorossi, poi qualche incidente di percorso a precluderne il cammino, ma i piani alti della classifica non sono negati a dattilo e compagni, soprattutto perchè c'è ancora una gara da recuperare. Ambiguo il cammino del Pro Nepezzano. I biancorossi hanno pareggiato una sola volta, con sette vittorie e sette sconfitte. In particolare, nelle ultime 5, i biancorossi hanno vinto solo due volte. Nel mercato invernale è arrivato un ottimo rinforzo quale Antonio Giorgitto, ma la squadra deve concedere meno agli avversari. Il Favale paga un dicembre poco felice, con 1 punto in due incontri. Di Donato e compagni devono recriminare per i 5 ko ottenuti, evitarli avrebbe significato essere ben più in alto in classifica. L'handicap del Varano è stato un avvio a rilento, con appena 5 punti dopo 6 giornate. Pian piano i gialloverdi hanno assunto la consapevolezza dei propri mezzi con risultati anche importanti, basta citare il tris rifilato al Torricella e il successo sul Pro Nepezzano nel derby. Per quanto mostrato, la squadra può meritare anche posizioni più alte. Il neopromosso Cermignano, almeno inizialmente, non ha affatto accusato l'esordio in Prima Categoria. Il cammino, poi, si è rivelato difficile con pesanti ko (2-6 a Controguerra, 0-4 con il Giulianova Annunziata e 0-6 col Miano. Fa male, per i biancazzurri, lo score fermo a 0 punti nelle ultime 3 giornate. Sarebbe appena salvo il Controguerra al momento, squadra da cui ci si aspettava un campionato nelle zone di media classifica. L'avvio non è stato dei migliori, ma pian piano la compagine retrocessa dalla Promozione ha incanalato alcuni ottimi risultati che fanno ben sperare per il 2018. Tutti, senza dubbio, si aspettavano un Nereto ben più in alto. La squadra, che ha avuto il cambio di guida tecnica a stagione in corso, non ha ancora mostrato una certa continuità ed è arrivato solo 1 punto nelle ultime 4 giornate. Il Cellino si sta giocando molto bene le sue carte, contando che c'è ancora l'ultima di andata da recuperare. Lontano dalle mura amiche, sono arrivati appena 5 punti per Pellanera e compagni. I granata erano partiti male, trovando la prima vittoria solo il 1 Novembre. Poi la squadra ha ricominciato a spaventare chiunque ha risalito la china brillantemente. L'Alba Tortoreto ha iniziato, da Dicembre, un nuovo campionato. 7 punti in 3 partite, la metà di quanto raccolto da inizio anno fino al termine di Novembre. L'arrivo di Ragni può sicuramente spronare la squadra, che si prepara ad una rimonta voluta fortemente, ma non così agevole. Penultimo posto per l'Insula Falchi, peggior attacco del girone. Gli isolani hanno centrato la prima vittoria solo nell'undicesimo turno, dopo una crisi di risultati che non ha, però, abbattuto la squadra giallorossa, capace di portare a casa 9 punti nelle ultime 3 sfide giocate tra le mura amiche. Ultimo posto per il Villa Real, che da qualche settimana ha cambiato l'allenatore affidandosi a Paolo Facibeni. Importante lo 0-0 con il Varano, un punteggio che lascia presagire un ritorno infuocato della squadra neopromossa nel girone. 
 
Print Friendly and PDF
  Scritto da Nicolas Maranca il 20/12/2017
Tempo esecuzione pagina: 1,37988 secondi